Microsoft Edge, Microsoft, Browser Internet Firefox, Mozilla, estensioni OpenOffice, software libero, Writer, Impress, Calc PadFone, smartphone Matroska, multimedia Avast, antivirus, sicurezza html5, flash, giochi iPhone, iPod touch e iPad infografica, internet browsers, opera, mozilla firefox, chrome, internet explorer cloud computing, internet

lunedì 18 febbraio 2019

Windows , cura e ottimizzazione quando si notano rallentamenti nel sistema operativo.

Quando si notano rallentamenti nel sistema operativo , errori randomici di lettura/scrittura della memoria , conflitti che fanno crashare applicazioni , può essere utile ricorrere ad un avvio "pulito" seguendo queste modalità per i tre sistemi operativi:

Windows XP

Start > esegui , digita :
msconfig
e dai invio.
Vai alla sezione Avvio.
Togli tutte le spunte meno quelle relative all'antivirus ed eventuale antispyware in tempo reale.
Dai ok.
Non riavviare.
Vai alla sezione Servizi.
Metti la spunta per nascondere tutti i servizi Microsoft (Attenzione , nascondere i servizi per non modificarli).
Disabilita tutti gli altri meno quelli relativi all'antivirus e ad un eventuale antispyware in tempo reale.
Dai ok.
Non riavviare.
Vai in C:\windows\prefetch
Cancella tutti i file meno il file layout.ini.
Vai in C:\windows\temp
Cancella tutti i file cancellabili.
Pannello di controllo > opzioni internet , clicca su Elimina per ripulire i
temporanei e la cronologia.
Dai ok.
Vuota il cestino.
Riavvia.
Al riavvio scarica Wise Registry Cleaner Free Portable:
(non usare la versione che hai eventualmente già installato nel sistema ma scarica sempre l'ultima)
http://www.wisecleaner.com/soft/WRCFree.zip
Estrai il file e lo lanci (oppure lo installi se hai scelto la versione con l'installer).
Metti tutte le spunte nella finestra di sinistra.
Avvia la scansione.
Ripara , per il momento , tutte le voci verdi.
Riavvia.
Verrà visualizzato un avviso relativo all'avvio selettivo.
Metti la spunta per non visualizzarlo più e dai ok.

Windows Vista

Digita :
msconfig
e dai invio nel box di ricerca del menù start.
Vai alla sezione Avvio.
Togli tutte le spunte meno quelle relative all'antivirus e windows defender.
Dai ok.
Non riavviare.
Vai alla sezione Servizi.
Metti la spunta per nascondere tutti i servizi Microsoft  (Attenzione, nascondere i servizi Microsoft per non modificarli).
Disabilita tutti gli altri meno quelli relativi all'antivirus ed a windows
defender.
Dai ok.
Non riavviare.
Vai in C:\windows\prefetch
Cancella tutti i file (compresa la cartella ReadyBoot che verrà ricreata)
meno il file layout.ini.
Vai in C:\windows\temp
Cancella tutti i file cancellabili.
Pannello di controllo > opzioni internet , clicca su Elimina per ripulire i
temporanei e la cronologia.
Dai ok.
Vuota il cestino.
Riavvia.
Al riavvio scarica Wise Registry Cleaner Free Portable:
(non usare la versione che hai eventualmente già installato nel sistema ma scarica sempre l'ultima)
http://www.wisecleaner.com/soft/WRCFree.zip
Estrai il file e lo lanci (oppure lo installi se hai scelto la versione con l'installer).
Metti tutte le spunte nella finestra di sinistra.
Avvia la scansione.
Ripara , per il momento , tutte le voci verdi.
Riavvia.

Windows 7

Digita :
msconfig
e dai invio nel box di ricerca del menù start.
Vai alla sezione Avvio.
Togli tutte le spunte meno quelle relative all'antivirus.
Dai ok.
Non riavviare.
Vai alla sezione Servizi.
Metti la spunta per nascondere tutti i servizi Microsoft (Attenzione , i servizi Microsoft vanno nascosti e non toccati)
Disabilita tutti gli altri.
Dai ok.
Non riavviare.
Vai in C:\windows\prefetch
Cancella tutti i file (compresa la cartella ReadyBoot che verrà ricreata)
meno il file layout.ini.
Vai in C:\windows\temp
Cancella tutti i file cancellabili.
Pannello di controllo > opzioni internet , clicca su Elimina per ripulire i
temporanei e la cronologia.
Dai ok.
Vuota il cestino.
Riavvia.
Al riavvio scarica Wise Registry Cleaner Free Portable:
(non usare la versione che hai eventualmente già installato nel sistema ma scarica sempre l'ultima)
http://www.wisecleaner.com/soft/WRCFree.zip
Estrai il file e lo lanci (oppure lo installi se hai scelto di scaricare la versione con l'installer).
Metti tutte le spunte nella finestra di sinistra.
Avvia la scansione.
Ripara , per il momento , tutte le voci verdi.
Riavvia.

Si dovranno rimettere le spunte alle applicazioni in avvio oppure ai servizi solamente se si hanno segnalazioni di errori o richieste specifiche da parte del sistema.
Così facendo si occupa meno memoria Ram all'avvio e si evitano conflitti tra applicazioni.
Memoria che potrà essere invece utilizzata da programmi che si vogliono poi avviare manualmente.

mercoledì 30 gennaio 2019

Rilasciata l’ultima versione di Firefox: sicurezza e privacy al top.

Esercitare il controllo sulla propria vita online non dovrebbe essere complicato.

Ecco perché Firefox offre ai propri utenti maggiore controllo e nuove funzioni a ogni nuovo aggiornamento.

Scopri l’ultima versione di Firefox. Crea un account Firefox, senza alcun costo, per un'esperienza migliore nella navigazione di tutti i giorni.

Controlli integrati per il tracciamento

Quando nella barra degli indirizzi viene visualizzata l'icona di uno scudo, significa che Firefox sta bloccando annunci e script fuori dalle regole che tentano di tracciarti per tutto il Web. Seleziona l’icona per gestire le opzioni.

Ulteriori informazioni

Blocco dei contenuti più efficiente = navigazione più veloce

Gli elementi traccianti non si limitano a disturbare la tua navigazione, ma aumentano inutilmente la quantità di dati, rallentando il caricamento delle pagine.

sabato 12 gennaio 2019

Google attiva l’indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili.

Ecco il comunicato di Google Search Console:

Gentile utente di Search Console,

“Stiamo aggiornando una o più delle tue proprietà nell'ambito dell'iniziativa incentrata sui contenuti per dispositivi mobili. Ciò significa che potresti riscontrare nei log relativi a tali proprietà un aumento del traffico proveniente da Googlebot per smartphone. Potresti notare anche che gli snippet nei risultati della Ricerca Google sono generati dalla versione per dispositivi mobili dei tuoi contenuti.

google-search-console

È in corso l'aggiornamento delle seguenti proprietà (l'elenco è limitato a 20 proprietà):

http://rsvp.page.tl/

Background: l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili comporta l'utilizzo da parte di Googlebot della versione per dispositivi mobili del tuo sito per l'indicizzazione e il ranking, per aiutare meglio gli utenti (soprattutto su dispositivi mobili) a trovare i contenuti che cercano. I sistemi di scansione, indicizzazione e ranking di Google hanno sempre utilizzato la versione desktop dei contenuti del tuo sito, il che può dar luogo a problemi per gli utenti che eseguono ricerche dai dispositivi mobili quando la versione desktop è diversa da quella per dispositivi mobili. Dalla nostra analisi emerge che le versioni per dispositivi mobili e desktop del tuo sito sono equiparabili.

Ulteriori informazioni:


Monitora la copertura dell'indice utilizzando il rapporto Stato dell'indicizzazione.


Monitora impressioni, clic e aspetto del sito tramite il Rapporto sul rendimento.


Per ulteriore assistenza, pubblica eventuali altre domande nel nostro forum per i webmaster, facendo riferimento al tipo di messaggio [WNC-20058194] o ai nostri eventi pubblici.”

martedì 4 dicembre 2018

Impossibile pubblicare i commenti nel blog? Ecco cosa fare.

Qualche giorno fa, alcuni amici mi hanno contattato perchè non riuscivano a pubblicare i commenti sul loro blog. Ciò si verificava solo con Mozilla Firefox, mentre non vi erano problemi con gli altri browser. Lo strumento utilizzato per i commenti era quello predefinito di blogger e nel browser non erano installate estensioni che potessero bloccare l'invio dei commenti. 

A volte, le estensioni per bloccare le pubblicità dei siti, possono creare queto tipo di problema. In questi casi è consigliato disattivarle.
Nel caso in questione, altra cosa strana era il fatto che dal mio PC, riuscivo a commentare, mentre con il loro, il commento veniva eliminato senza essere pubblicato. Su entrambi i computer vi è installata l'ultima versione di Mozilla Firefox, senza estensioni aggiunte. Come scoprire la causa del problema?

commenti-bloccati

Già il fatto che il blog funzioni correttamente su un computer diverso, esclude la presenza di errori nel blog. Di conseguenza il problema doveva essere nel PC utilizzato dai miei amici.

Dopo svariate prove, abbiamo capito che ad impedire l'invio del commento era l'impostazione in Firefox per la gestione dei cookie. Se questa è impostata solo per accettare i cookie dai siti visitati, quando proverete a commentare su un blog, il vostro commento non verrà inviato. Per riuscire ad inviare i commenti, questa impostazione deve essere settata su sempre. Di seguito riporto una piccola guida.

1. Menu, quindi Opzioni.

2. Scheda Privacy. Spuntare la voce "Accetta i cookie dai siti" ed impostare la sottovoce "Accetta i cookie da terze parti", su Sempre. Cliccare su OK per confermare le modifiche.

Ora andando sul vostro blog ( o un blog in generale) riuscirete a pubblicare i commenti senza problemi.

giovedì 22 novembre 2018

Avviso di password non sicura in Firefox

Quando ci si trova su una pagina di accesso a un sito che dispone di una connessione non sicura, nella barra degli indirizzi di Firefox viene mostrata un'icona che raffigura un lucchetto barrato in rosso red strikethrough icon . L'icona avverte che se si immette una password essa potrebbe essere sottratta da qualcuno che, con intenzioni fraudolente, intercetta dati personali dal computer in uso.

A partire dalla versione 52 di Firefox verrà visualizzato anche un messaggio di avvertimento quando si fa clic in un campo di immissione di nome utente o password.

Fx52insecurePW_it

Nota: quando si cominciano a digitare i dati di accesso, il messaggio potrebbe coprire il campo relativo alla password. Per eliminare l'avviso è sufficiente premere il tasto Invio (o fare clic con il mouse al di fuori del campo password) dopo aver digitato il nome utente.

Che cosa fare se una pagina di accesso non è sicura

Se la pagina di accesso a un sito non è sicura, è possibile verificare se esiste una versione sicura della pagina scrivendo nella barra degli indirizzi il prefisso https:// prima dell'URL del sito. Si può anche provare a contattare l'amministratore web del sito e chiedere di rendere sicura la connessione.

Da evitare: si può anche proseguire e accedere al sito nonostante la connessione non sia sicura, ma lo si fa a proprio rischio. In questo caso, è consigliabile utilizzare una password unica o una password che non sia utilizzata anche per altri siti importanti.

La connessione alle pagine non sicure

Le pagine utilizzate per trasmettere dati sensibili, come ad esempio carte di credito, dati personali e password, necessitano di una connessione sicura per evitare che le informazioni inviate possano essere sottratte (suggerimento: se una connessione è sicura sarà presente il prefisso "HTTPS" nella barra degli indirizzi accompagnato da un'icona che raffigura un lucchetto verde).

Le pagine alle quali non vengono inviati dati sensibili possono avere una connessione non criptata (HTTP). Non è consigliabile immettere dati sensibili, come ad esempio le password, su una pagina web che indica HTTP nella barra degli indirizzi. Le informazioni inviate con questa connessione non sicura potrebbero essere intercettate.

Come impostare il salvataggio automatico in OpenOffice.

Istruzioni per impostare il salvataggio automatico in OpenOffice (Calc e Writer).

Un black out inatteso, un blocco del sistema operativo o un crash del programma ed il lungo documento a cui lavoriamo da ore va drammaticamente perso. Situazioni come queste sono molto frequenti al punto che diversi programmi dispongono di una opzione di salvataggio automatico che ad intervalli regolare salva il lavoro svolto. In questa guida vedremo come impostare il salvataggio automatico in Apache OpenOffice.

openoffice-salvataggio-automatico-documenti

Avviamo una qualsiasi delle applicazioni incluse in OpenOffice e quindi andiamo nel menù “Strumenti > Opzioni” che da accesso a tutte le principali configurazioni della suite. Nella finestra delle opzioni utilizziamo l’albero di sinistra per portarci nella sezione “Carica/salva > Generale” che racchiude tutta una serie di funzioni utili per il salvataggio automatico dei documenti.

Procediamo anzitutto a spuntare la casella “Salva informazioni di ripristino automatico ogni” per abilitare la funzione di salvataggio automatico e nella casella immediatamente successiva impostiamo l’intervallo di tempo che trascorrerà tra due salvataggi. In generale intervalli compresi tra 2 e 15 minuti si adattano bene alla maggior parte delle esigenze. Quando questa funzione è attiva OpenOffice salva automaticamente una serie di informazioni che consentono di recuperare un documento anche dopo un blocco inatteso del programma.

Conservare una copia del documento originale
OpenOffice consente di tutelarsi anche rispetto alla modifica accidentale di un file. Spuntando la casella “Crea sempre copia di backup” OpenOffice creerà automaticamente una copia della versione precedente del file che sarà quindi ripristinabile in caso di necessità.

La copia creata da OpenOffice per impostazione predefinita si troverà nella stessa cartella del file di lavoro ed avrà estensione .bak.

domenica 23 settembre 2018

Trucchi e consigli per Apache OpenOffice: come impostare l’interlinea in Writer.

Magari anche voi avete pensato, più di una volta: “passo definitivamente al software libero, abbandono Office e utilizzo solo OpenOffice.org”.

Poi, alla prima difficoltà nella ricerca di un’opzione o di un menu siete tornati di corsa alla suite Microsoft.

Inutile negarlo: il passaggio a un ambiente di lavoro diverso è in effetti difficile, e Writer, Calc e Impress presentano molte differenze rispetto a Word, Excel e Powerpoint.

Non è detto però che le differenze siano solo a vantaggio della controparte commerciale: OpenOffice.org ha molti pregi, ma come tutti i software richiede un periodo iniziale di apprendimento per poter essere sfruttato a fondo.

Come impostare l’interlinea in  Apache OpenOffice Writer.

Trucchi e consigli per OpenOffice Writer.

Ed eccoci ancora qui a parlare delle funzionalità del word processor targato OpenOffice.org: Writer.

Come impostare l'interlinea.

In questo breve ma, spero, interessante ed utile tutorial tratteremo l’impostazione del valore dell’interlinea quella che – per capirci – ci permette di ampliare o ridurre lo spazio orizzontale che separa due righe di testo…
Leggi anche: Guida a OpenOffice: come esportare un documento in formato PDF.
Per agire sull’impostazione del valore di interlinea dobbiamo procedere in questo modo:
  1. Aprire il nostro documento in OpenOffice.org Writer;
  2. Selezionare le righe (paragrafi) su cui applicare il valore dell’interlinea;
  3. Nel menu testuale di OpenOffice.org Writer scegliere la voce “Formato” e successivamente “Paragrafo”;
  4. Verrà aperta una finestra di dialogo chiamata “Paragrafo”. Contiene le schede “Paragrafo”, “Allineamento”, “Flusso di testo”, “Numerazione”, “Tabulazione”, “Capolettera”, “Bordo”, “Sfondo”. Scegliere, se non già attiva, la scheda “Paragrafo”;
  5. Qui troveremo il blocco denominato “Interlinea”;
  6. Scegliere il valore su cui desideramo impostare l’interlinea e facciamo click sul tasto “OK” ;
  7. Otterremo il nuovo valore d’interlinea per i paragrafi selezionati.

Il valore dell'interlinea.

Se volessimo impostare un valore di interlinea diverso solo per i nuovi paragrafi (quelli ancora da creare) oppure per alcuni paragrafi già esistenti posizioneremo il mouse alla fine della riga precedente al paragrafo da cui intendiamo far partire il nuovo valore dell’interlinea (senza selezionare nulla) e procediamo dal punto 3.



Quindi, riassumendo, nello stesso documento possiamo avere la necessità di impostare un solo valore di interlinea che valga per l’intero documento oppure impostare tanti valori diversi di interlinea… a voi la scelta!

Schermate di esempio.

Interlinea con il valore impostato a singola.
Trucchi e consigli per Apache OpenOffice: come impostare l’interlinea in Writer..Twitta
Interlinea con il valore impostato a 1.5 righe.

Interlinea con il valore impostato a doppia.

Interlinea con il valore impostato a proporzionale.



Se ti è piaciuto l'articolo iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

sabato 8 settembre 2018

Come scaricare la nuova versione di Firefox per dispositivi portatili ottimizzata per il multitasking.

Pensato per la privacy.

Ricco di funzionalità.

Perfetto per il multitasking su mobile.

Tutte le cose che ti sono piaciute del classico Firefox più nuove funzionalità per risparmiare tempo.

Sincronizza i segnalibri, le password e condividi i link all’istante tra i tuoi dispositivi.

Per sapere se il proprio dispositivo è supportato, leggere Dispositivi portatili compatibili con Firefox.
Nuova versione di Firefox ricca di funzionalità.

Scaricare e installare Firefox per Android.

La versione di Firefox più ricca di funzionalità, con numerose opzioni di personalizzazione e privacy già pronte a seguirti ovunque su smartphone e tablet.

Installare Firefox su un dispositivo portatile.

Leggi anche: Guida a CritpoTab tutte le domande e risposte per moltiplicare fino a 8 volte il tuo guadagno.
Accesso semplice ai tuoi segnalibri preferiti, password, cronologia e molto altro ancora.

Prima di iniziare.


Se è stato installato e configurato Sync per una qualsiasi versione di Firefox Beta, Aurora o Nightly, è necessario disinstallare quella versione prima di configurare Sync in Firefox per Android.

Per scaricare e installare Firefox sul dispositivo in uso è sufficiente visitare la pagina mozilla.org/mobile e toccare il pulsante verde di download.



Si aprirà la pagina relativa a Firefox su Google Play.

Toccare il pulsante Installa.
Controlla ciò che condividi online grazie all‘avanzata modalità di Navigazione anonima con protezione antitracciamento integrata.

Quando il download è completo, toccare il pulsante Apri.
Al termine della navigazione cronologia e cookie vengono cancellati.

Acconsentire alle richieste dei permessi e avviare il download.
Come scaricare la nuova versione di Firefox per dispositivi portatili ottimizzata per il multitasking.Twitta
Scansiona il codice QR e scarica l‘app sul tuo dispositivo.
Codice QR



Se ti è piaciuto l'articolo iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

martedì 4 settembre 2018

Come gestire al meglio i tuoi preferiti aggiungendo più di una barra al browser Chrome.

È possibile aggiungere un’altra barra dei preferiti di Chrome? Posso avere una doppia barra dei segnalibri su Google Chrome?

Spesso mi viene chiesto se è possibile aggiungere più righe dei preferiti al browser, ebbene ti devo dare una bella notizia con qualche piccolo trucco puoi aggiungere più barre dei preferiti al browser Chrome. Sei contento ?



Come mostrare più di una barra dei preferiti sul browser Google Chrome.


Dopo dieci o dodici link di siti web o cartelle aggiunte alla barra dei preferiti del browser Chrome purtroppo si riempie ed i segnalibri salvati scompaiono, per farli ricomparire ogni volta si deve cliccare sulla piccola icona a forma di una freccia collocata in alto a destra, ma questa operazione spesso è molto scomoda, in effetti potrebbe essere molto più utile aggiungere più righe alla barra dei preferiti di Google per avere a portata di clic i siti web che visiti più spesso, ma come fare?

Semplice attraverso un modulo aggiuntivo o meglio con una estensione disponibile per Chrome che una volta installata ti permette di aggiungere più barre dei preferiti al browser e  memorizzare tantissimi siti Web per poterne averli il più possibile comodi a portata di mouse.
inarticle

Come aggiungere più di una barra dei preferiti su Chrome.

Per inserire due barre dei preferiti o più su Chrome visto che il browser di Google non lo permette usiamo Roomy Bookmarks Toolbar un’estensione gratuita che una volta installata ti permette di aggiungere altre righe alla barra dei preferiti, che comunque non saranno fisse ma appariranno come un menu a tendina al passaggio del puntatore del mouse e resteranno visibili fino a quando non lo sposti da quella posizione.

Installare l’estensione Roomy Bookmarks Toolbar.

Per installare l’estensione Roomy Bookmarks Toolbar su Chrome è molto semplice come primo passo posizionati nella pagina principale dell’estensione quindi clicca sul pulsante Aggiungicollocato in alto a destra e dalla finestra che si apre in alto seleziona Aggiungi estensione.
Configurazione di Romy Bookmarks Toolbar.


Al termine dell’installazione ti ritrovi in alto nella parte destra a fianco della barra degli indirizzi di Chrome l’icona di Roomy Bookmarks Toolbar, cliccaci sopra con il tasto sinistro del mouse per aprire un menu a tendina con varie voci, da queste seleziona Opzioni.
Come gestire al meglio i tuoi preferiti aggiungendo più di una barra al browser Chrome.Twitta

Configurazioni di Roomy Bookmarks Toolbar.

Nella schermata che si apre su Names features devi mettere la spunta sulla voce Display the name of the bookmark ever questo per poter sempre visualizzare i nomi dei preferiti accanto all’icona, quindi passa sul box Bar features e sulla voce Enter the maximum number of lines digita il numero massimo delle righe dei preferiti da visualizzare al termine clicca sul pulsante sotto Save e chiudi la pagina.

A questo punto clicca sull’icona a forma di tre punti verticali collocata in alto a destra per aprire il menu di Chrome da questo posizionati su Impostazioni > Aspetto quindi nella finestra che si apre sposta l’interruttore Mostra barra dei preferiti su OFF, per terminare e rendere effettive le modifiche chiudi e riavvia Chrome ed il gioco è fatto.
Leggi anche: Guida a CritpoTab tutte le domande e risposte per moltiplicare fino a 8 volte il tuo guadagno.
Se ti è piaciuto l'articolo iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Random Posts