Microsoft Edge, Microsoft, Browser Internet Firefox, Mozilla, estensioni OpenOffice, software libero, Writer, Impress, Calc PadFone, smartphone Matroska, multimedia Avast, antivirus, sicurezza html5, flash, giochi iPhone, iPod touch e iPad infografica, internet browsers, opera, mozilla firefox, chrome, internet explorer cloud computing, internet

giovedì 24 ottobre 2013

Software Free & Open Source: gli articoli più letti nel mese di Settembre 2013.

1.- Ho detto no a Libero e sì a Google: ho fatto bene?

gmail-filtrosMi capita sempre più spesso di trovarmi a parlare con persone che si lamentano continuamente della scomodità dell’email, della troppa pubblicità e delle interfacce scomode e tappezzate di banner pubblicitari. Questo post è proprio dedicato a queste persone, perché voglio mostrare la comodità di avere a disposizione uno strumento gratis, comodo, semplice ed efficace: la mail di Google. Non sapete che Google offre un servizio email? Beh…adesso che lo conoscete non potete non farlo! Si chiama Gmail è ed solo uno dei tantissimi strumenti che la casa di Mountain View offre agli utenti della rete. Se non avete ancora creato un account Google fatelo subito cliccando sul pulsante “Accedi” in alto a destra nella homepage di Google. L’interfaccia di gmail.com è molto semplice ed intuitiva (anche se la nuova veste a me non gusta molto). La prima peculiarità che noterete sarà sicuramente la quasi totale assenza di mega banner pubblicitari e aree inutili.

 

2.- Google: Nuovi Termini di servizio sulla visualizzazione di informazioni degli utenti in annunci e contenuti.

google naniAggiornamento dei Termini di servizio.

Stiamo aggiornando i Termini di servizio di Google. I nuovi Termini verranno pubblicati online il 11 novembre 2013 ed è possibile leggerli qui. Dato che molti utenti sono allergici ai testi legali, per comodità è disponibile un riepilogo in un linguaggio semplice. Abbiamo apportato tre cambiamenti:

  • Primo, un chiarimento su come il nome e la foto del profilo potrebbero apparire nei prodotti Google (fra cui recensioni, pubblicità e in altri contesti commerciali).
  • Secondo, un promemoria relativo all'utilizzo sicuro dei dispositivi mobili.
  • Terzo, dettagli sull'importanza di mantenere riservata la password.

3.- Registra automaticamente le tue chiamate con MP3 Skype Recorder.

skype-recorder-17MP3 Skype Recorder è un'applicazione per chi vuole salvare e archiviare le proprie telefonate effettuate via Skype. Un buon compromesso tra praticità e usabilità. Che sia per lavoro, per divertimento o per ricordo, ti può capitare di voler registrare una chiamata fatta con Skype. Per questo scopo, Skype Recorder è un'opzione da valutare. Si integra bene con il noto software VoIP, ed ha tutte le opzioni che servono per registrare ed archiviare. Molto utile in tal senso è la registrazione automatica che, una volta programmata, salverà e catalogherà ogni chiamata in base alle tue esigenze. Skype Recorder può anche comprimere automaticamente in MP3 i file audio WMA generati, affinché il tuo archivio occupi poco spazio. L'interfaccia è intuitiva e le voci principali del menu di Skype sono disponibili direttamente su Skype Recorder, tra cui il messaggio di stato, l'apertura di una conferenza e la ricerca di un contatto.

4.- La versione mobile di Firefox 24 mette ora a disposizione una nuova modalità di lettura notturna tramite Android.

Firefox-23-le-novita-da-sapere_h_partbPoche novità per l'ultima release del browser Mozilla, che pensa soprattutto alla sicurezza e classifica Java come nemico giurato dell'utente. Aggiornata anche l'app per Android, mentre i lavori su Firefox per Windows 8 vanno a rilento.il browser del Panda Rosso arriva alla release 24, portando in dote novità dedicate principalmente alla sicurezza e aggiornando il supporto ai nuovi protocolli sui gadget mobile basati su sistema operativo Google Android. Firefox 24 include 17 fix per altrettanti bug, con livelli di pericolosità variabili da Critico a Moderato. Per quanto riguarda le novità più visibili, invece, è stata introdotta una nuova opzione nel menu contestuale delle schede per chiudere tutte le tab presenti alla destra di quella selezionata al momento.

5.- Generatori e scanner di QR Code.

QR_Code_StructureIl QR Code (Quick Response Code) è un codice bidimensionale che può essere letto dalle fotocamere degli smartphone e contiene tendenzialmente testo, foto, video, musica o URL. Sempre più persone arrivano sul mio sito cercando informazioni e molti mi chiedono quali siano i migliori generatori di codice QR e i migliori scanner di barcode. Ho deciso di scriverne un post di riepilogo. Da una veloce ricerca su Google utilizzando la parola chiave “generatore di codice QR” abbiamo in linea di massima tutto quello che ci serve. Il numero di risultati è talmente alto che difficilmente non è possibile trovare un apps che fa al caso nostro. Io ho preso in considerazione Kaywa, zXing, Qurify, Stickybits, PlugIn per WordPress e la mia semplice app browser.

6.- 6 applicazioni per nascondere IP.

proxpn_windows_install_009Ricco VPN è disponibile in due versioni, una gratuita ed una a pagamento. Nonostante qualche limitazione, quella gratuita offre tutto quello di cui c’è bisogno per navigare in Internet in maniera camuffata utilizzando un indirizzo IP straniero (americano). Purtroppo però c’è una limitazione alla velocità di navigazione, che non può superare i 512 kb/s e non è possibile accedere a servizi di video o audio in streaming, come ad esempio Hulu i cui contenuti in Italia non sono fruibili. D’altro canto, è molto facile da usare e non richiede né configurazioni né registrazioni per essere usato. TunnelBear è un servizio di VPN gratuito che offre un indirizzo IP americano o del Regno Unito e cifra la connessione a 128 bit (256 bit se si passa al piano a pagamento) senza che l’utente debba affrontare complicate configurazioni. Basta creare un account gratuito sul sito del programma e si può iniziar e subito a navigare in incognito. Il software ha un’interfaccia utente estremamente curata, che ricorda una vecchia radio in legno, ed ampi limiti di traffico. Nella versione base a costo zero offre infatti fino a 500MB di traffico mensile.

7.- Internet inquina? Aiuto!

internet inquinaApple inquina, Facebook anche e Twitter pure. Alcune delle aziende più moderne del mondo contribuiscono pesantemente al riscaldamento globale. E mantengono uno spesso velo di segretezza intorno all'energia necessaria a veicolarci quelle meraviglie che sono la musica digitale, i cinguettii delle nostre conversazioni e gli aggiornamenti di status. Sembra incredibile ma è proprio così.

A leggere l'ultimo rapporto di Greenpeace "Quanto sono sporchi i tuoi dati? Un'occhiata alle scelte energetiche che alimentano il cloud computing",  sono ancora troppe le Internet company che usano l'energia proveniente dai combustibili fossili per il funzionamento dei propri data center: che continuano ad espandersi, crescere e divorare energia. Questo accade perché mentre aumenta la domanda per servizi e prodotti hi-tech l'enorme mole di dati e informazioni che produciamo - apparentemente immateriali ed ecologici, a basso impatto ambientale - richiede un immagazzinamento fisico e copiose fonti energetiche.

8.- Allegare file di grandi dimensioni ai messaggi di posta con Gmail.

GmailDriveInviare allegati pesanti da Gmail.
Chi utilizza l'interfaccia web di Gmail per l'invio e la ricezione della posta elettronica, può spedire allegati pesanti appoggiandosi direttamente al servizio Google Drive. Si tratta di una novità che Google ha introdotto a fine novembre 2012 e che si rivela particolarmente utile che permette di allegare file di grandi dimensioni al messaggio di posta e di collocarli invece sull'account Google Drive dell'utente.

Nell'e-mail spedita da Gmail sarà semplicemente inserito un riferimento, un link, al file salvato sui server di Google.

Per inviare allegati di grandi dimensioni da Gmail basterà, in fase di composizione del messaggio, portare il puntatore del mouse sull'icona Allega file quindi scegliere Inserisci file utilizzando Drive:

9.- Le librerie JavaScript facilitano notevolmente il compito del programmatore.

librerie javascriptLo sviluppo web è radicalmente cambiato negli ultimi anni. Fino a qualche tempo fa l’implementazione di elementi dinamici nella pagine HTML veniva realizzata con spezzoni di codice Javascript creati ad hoc, che spesso, all’aumentare della complessità divenivano intricati e difficile da mantenere.
Per garantire certe qualità di un sito e mantenere il codice entro dimensioni contenute, sono state introdotte da diversi soggetti (Google, Yahoo, ma anche singoli web developer come John Resig) delle librerie di funzioni JavaScript (dette in gergo tecnico API, Application Programming Interface o anche Framework) che facilitano notevolmente il compito del programmatore.
In questa lezione iniziamo lo studio delle caratteristiche salienti della libreria jQuery che utilizzeremo per riscrivere alcuni degli esempi già visti.

10.- Le dimensioni del design dei profili social media [Infografica].

social mediaIl lavoro del social media manager consiste nell'organizzare la presenza online di un brand che vuole sponsorizzare i propri servizi, ma farlo al meglio non è semplice anche perché ogni social network ha una struttura differente e organizzare i profili non è così immediato come si può pensare.
Ogni social network ha infatti le proprie regole, linguaggio, differenti spazi dedicati ai contenuti, una propria dinamica di engadgement e un proprio target di riferimento. Per questo motivo, il social media manager deve conoscere tutto ciò che concerne ogni piattaforma sociale, così da poterla sfruttare nel miglior modo possibile. Cosa che, chiaramente, va a vantaggio della propria produttività.

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento:
Scrivi commenti

Random Posts