toc2 Come chiudere automaticamente un programma bloccato - Software Free & Open Source

Microsoft Edge, Microsoft, Browser Internet Firefox, Mozilla, estensioni OpenOffice, software libero, Writer, Impress, Calc PadFone, smartphone Matroska, multimedia Avast, antivirus, sicurezza html5, flash, giochi iPhone, iPod touch e iPad infografica, internet browsers, opera, mozilla firefox, chrome, internet explorer cloud computing, internet

lunedì 23 marzo 2009

Come chiudere automaticamente un programma bloccato

programmi_bloccati.gif Come chiudere automaticamente un programma bloccato.

Come si usa il registro dì configurazione di Windows?
Posso annullare le modifiche apportate al Regedit?

A CHI SERVE
•A chi non ha molte risorse di sistema
•A chi desidera migliorare la stabilità del sistema

Un problema che può verificarsi spesso nel computer è l'esaurimento delle risorse di si­stema. Questo succede quando, ad esempio, ab­biamo troppe finestre aperte e troppi programmi in esecuzione, cioè quando le risorse del nostro computer sono al limite e non ve ne sono più a sufficienza per soddisfare le richieste dei vari pro­grammi in esecuzione. A questo punto occorre puntualizzare che oltre alle finestre attive (sulle quali stiamo lavorando), anche quelle in secondo piano o ridotte ad icona hanno una richiesta di ri­sorse.

Lo stesso discorso vale per i processi preca­ricati all'avvio del sistema. Si tratta di quella serie d'icone che compaiono in basso a destra accanto all'orologio di Windows. Molti di questi processi è bene averli sottocchio ma altri, come per i lettori multimediali, costituiscono uno spreco di risorse. Leggiamo le informazioni sui vari programmi per vedere se la presenza di questo processo precari­cato sia veramente utile o meno.

Errore dell'applicazione
Delle volte, sebbene si abbiano tutte le risorse a di­sposizione, vediamo che il nostro programma si blocca lo stesso (Non risponde). Infatti, oltre a quan­to detto poco fa, i programmi possono commettere degli errori. Un'applicazione potrebbe tentare di svol­gere un'azione non valida, come scrivere su una porzione di memoria occupata da un altro program­ma.

In questi casi, Windows ferma il processo incri­minato per il tempo necessario a terminare l'azione e lasciar così via libera a quello rimasto in attesa. Tal­volta, però, può succedere che il sistema non riesca a gestire la situazione, bloccando così qualche pro­cesso per evitare problemi peggiori. Tutto ciò che possiamo fare è mantenere aggiornato il software consultando periodicamente il sito del produttore e scaricando le dovute patch. Anche Windows va te­nuto aggiornato, oltre che per una ragione di sicu­rezza, anche perché lo stesso sistema operativo può generare questo tipo d'errore.


Task Manager, come ci aiuta?
Quando si verifica un blocco, di solito possiamo pre­mere simultaneamente Ctrl+Alt+Canc per aprire il Task Manager e vedere l'elenco di tutti i programmi
in funzione, con un rapido riepilogo d> cioè se sono in esecuzione o se non Questo utile strumento ci permette di chiesta di risorse di un processo e di a lutazione delle prestazioni del nostro e lezionando l'applicazione bloccata e p Termina operazione ci comparirà un conferma per chiudere il programma, ci che l'operazione che vogliamo esegu influire negativamente sul comportam dows. Alternativamente, seguendo i pas ti, possiamo implementare una procedi ca per chiudere le applicazioni bloccate.

Prima di operare modifiche al registro, è una copia della chiave originale. Selezioniamo chiave d'interesse, nel nostro esempio Desktop andiamo nel menu filescegliamo la voce Esporta. Verrà creato un file con estensione .reg che contiene le informazioni originali. Ora possiamo effettuare le nostre modifiche certi che, in caso di problemi, basterà fare doppio clic sul file .reg precendetemente salvato, per annullare la modifica e tornare alla situazione originale.Affinchè le modifiche abbianoeffetto, occorre riavviare il sistema operativo.

Nessun commento:
Scrivi commenti

Random Posts