toc2 Guida ad Ubuntu sul Desktop, seconda parte. - Software Free & Open Source

Microsoft Edge, Microsoft, Browser Internet Firefox, Mozilla, estensioni OpenOffice, software libero, Writer, Impress, Calc PadFone, smartphone Matroska, multimedia Avast, antivirus, sicurezza html5, flash, giochi iPhone, iPod touch e iPad infografica, internet browsers, opera, mozilla firefox, chrome, internet explorer cloud computing, internet

lunedì 23 marzo 2009

Guida ad Ubuntu sul Desktop, seconda parte.


Capitolo 3. Attività comuni
Questo capitolo contiene informazioni riguardo le attività più diffuse.


1. Musica.

1.1. Riprodurre ed estrarre CD audio
Quando viene inserito un CD audio il riproduttore ed estrattore audio Sound Juicer si avvia automaticamente. Per riprodurre il CD fare clic sul pulsante Riproduci o usare la scorciatoia da tastiera Ctrl-P. Per ascoltare una particolare traccia, fare doppio-clic sulla traccia o selezionare la traccia e fare clic sul pulsante Riproduci.

Per estrarre un CD audio, assicurarsi che le tracce desiderate siano selezionate, quindi fare clic sul pulsante Estrai o usare la scorciatoia da tastiera Ctrl-Invio.


Se il collegamento a Internet è aperto, Sound Juicer recupera le informazioni del CD da
MusicBrainz.org [http://musicbrainz.org], un database con oltre 360000 album mantenuto
dalla comunità.



Per avviare Sound Juicer manualmente, selezionare Applicazioni Audio & Video Estrattore di CD Sound Juicer.
È possibile utilizzare la finestra delle preferenze per impostare il percorso di salvataggio dei file, il nome di salvataggio delle tracce audio estratte, il formato e il codec utilizzati per i file. Nella finestra principale selezionare Modifica Preferenze.
Sound Juicer permette di estrarre file audio nei seguenti formati:
• Ogg Vorbis: Ogg Vorbis è un formato libero per la compressione audio con perdita d'informazione (lossy). Tipicamente crea file di qualità e compressione migliori rispetto l'MP3. Per maggiori informazioni visitare il sito web di Vorbis [http://www.vorbis.com/faq/].
• FLAC: FLAC, acronimo per Free Lossless Audio Codec, è un formato libero per la compressione audio senza perdita di informazione (lossless). Può comprimere i file fino al 50% senza alcuna perdita di informazione. Per maggiori informazioni visitare il sito web di FLAC [http://flac.sourceforge.net/] su sourceforge.net.
• WAV: utilizzare il formato WAV per la registrazione di voce (parlato). Sound Juicer utilizza questo formato per audio mono di bassa qualità.
È anche possibile estrarre file da CD audio nel formato non libero MP3. Istruzioni su come estrarre tracce audio in MP3 sono presenti nel manuale di Sound Juicer. Selezionare Aiuto Sommario e spostarsi nella sezione Preferenze.



1.2. Masterizzare CD
Quando si inserisce un CD vuoto nell'unità, viene richiesto se si vuole masterizzare un CD audio o di dati. Fare clic su Crea Audio CD per avviare Serpentine. Per aggiungere tracce al CD audio, trascinarei file dal file manager oppure usare il pulsante Aggiungi. È anche necessario selezionare la capacità del CD (21, 74, 80 o 90 minuti). Serpentine vi avvertirà se vengono superati i limiti impostati.
Per creare un CD di fotografie o di dati, fare clic sul pulsante Crea CD dati. Viene aperta un finestra per la creazione di CD/DVD. La creazione di CD è integrata nel file manager e consente di aggiungere qualsiasi cartella o file a cui si ha il permesso di accedere. Quando si è pronti per scrivere il CD, fare clic sul pulsante Scrivi su disco. Viene richiesto di selezionare l'unità contenente il CD vuoto e viene offerta l'opportunità di inserire un nome per il CD e di selezionare la velocità di scrittura. Fare cilc su Scrivi per creare un nuovo CD di fotografie o di dati.


1.3. Riproduzione e organizzazione di file musicali.

Per riprodurre e organizzare la propria musica, viene fornito il Lettore musicale Rhythmbox, simile a iTunes. Al primo avvio di Rhythmbox, viene scansionata la propria cartella home in cerca di qualsiasi file musicale supportato presente, così da aggiungerlo al database. Per avviare Rhythmbox, scegliere Applicazioni Audio & Video Rhythmbox - Lettore musicale

Ubuntu non supporta direttamente il formato MP3, poiché presenta restrizione legate a brevetti e diritti d'autore. Ubuntu supporta invece il formato Ogg Vorbis, un formato completamente libero, aperto e senza brevetti. I file Ogg Vorbis, in rapporto agli MP3 di stessa dimensione, riproducono meglio il suono. Sono anche supportati da molti lettori portatili (un elenco può essere trovato a questo collegamento [http://wiki.xiph.org/index.php/PortablePlayers]).
È comunque possibile riprodurre i propri MP3 installandone il supporto (wma/wmv) e altri formati coperti da brevetti, possono essere trovate in Formati proprietari http://wiki.ubuntu-it.org/FormatiProprietari] nel wiki di Ubuntu.



L'applicazione Cowbell è un editor di tag ID3: permette cioè di modificare i metadati dei file MP3 e di altri file musicali.



Per usare Cowbell:
1. Installare il pacchetto cowbell dal repository Universe
2. Per avviare Cowbell, selezionare Applicazioni Audio & Video Cowbell Music Organizer.



1.4. Usare l'iPod.

È possibile ascoltare la propria musica direttamente dall'iPod con Rhythmbox. Collegare l'iPod al computer e aprire Rhythmbox.

Per trasferire musica e file da un iPod, utilizzare il programma gtkpod:
1. Installare il pacchetto gtkpod dal repository Universe
rimuovere e aggiornare applicazioni 2. Per avviare gtkpod, selezionare Applicazioni Audio & Video gtkpod.



1.5. Modifica di file audio.


Audacity è un programma libero, open source per la registrazione e l'editing sonoro. Per utilizzare Audacity:
1. Installare il pacchetto audacity dal repository Universe
2. Per avviare Audacity selezionare Applicazioni Audio & Video Audacity.
3. Per maggiori informazioni sull'utilizzo di Audacity consultare l'aiuto del programma
selezionando Aiuto Indice.



2. Video.

Per la visualizzazione di filmati, Ubuntu utilizza Totem - Riproduttore di filmati simile per le funzionalità a Windows Media Player. Alcune tra le caratteristiche di Totem sono una scaletta personalizzabile, riproduzione DVD e molte altre. Per avviare Totem selezionare Applicazioni Audio & Video Riproduttore di filmati.

Per la visualizzazione di filmati, Totem utilizza il framework Gstreamer. Per la visualizzazione di alcuni formati video è necessario aggiungere codec addizionali
Esistono altre applicazioni multimediali. Alcune sono Mplayer, Xine e Totem-xine (che utilizza il framework Xine al posto di Gstreamer). Alcuni utenti potrebbero trovare benefici nell'utilizzo di un'applicazione alternativa.


2.1. Riproduzione di DVD.

I riproduttori di filmati forniti con Ubuntu possono riprodurre DVD non criptati. Molti DVD in vendita sono criptati attraverso l'uso di CSS (Content Scrambling System) e, per motivi legali, non è possibile includere il supporto a questi DVD in Ubuntu. È possibile abilitare questo come segue:

Lo stato legale di questa libreria non è molto chiaro. In alcuni paesi l'utilizzo di questa libreria per la riproduzione di DVD non è consentita dalla legge. Controllare di avere i diritti per poterne usufruire prima di continuare.
1. Installare il pacchetto libdvdread3
È necessario utilizzare il Gestore pacchetti Synaptic per l'installazione di questo pacchetto
2. Per attivare la decifrazione dei DVD, in un terminale digitare il seguente comando:
sudo /usr/share/doc/libdvdread3/examples/install-css.sh
3. Per riprodurre DVD con Totem sono necessari ulteriori codec
4. Il framework Gstreamer (utilizzato da Totem) non supporta i menù e i sottotitoli nella riproduzione di DVD. Per questo è possibile installare un altro riproduttore DVD come Xine.
Per installare Xine è necessario installare il pacchetto gxine dal repository Universe
5. È possibile quindi avviare gxine dal menù Audio & Video.



2.2. Copie di backup dei DVD.

Fare una copia di backup dei propri DVD in file o in dischi DVD+/- può essere fatta con DVD::RIP.

Per installare DVD::RIP:
Prima di poter fare una copia di backup di un DVD, accertarsi che sia legalmente permesso,
nel vostro paese, farne una.
1. Installare i codec multimediali
2. Abilitare la riproduzione di DVD
3. Installare dvdrip e transcode dal repository Multiverse
4. È possibile avviare il programma utilizzando il comando dvdrip
È possibile aggiungere una voce di menù per dvdrip .È raccomandato aggiungerlo nel menù Audio & Video e utilizzare il file /usr/share/perl5/Video/DVDRip/icon.xpm per l'icona.
5. Per avviare dvd::rip selezionare Applicazioni Audio & Video dvd::rip.



2.3. RealPlayer 10.

1. Installare il pacchetto libstdc++5
È necessario utilizzare il Gestore pacchetti Synaptic per l'installazione di questo pacchetto
2. Scaricare il pacchetto Realplayer da qui
[ftp://ftp.nerim.net/debian-marillat/pool/main/r/realplay/realplayer_10.0.6-0.0_i386.deb].
3. Installare il pacchetto appena scaricato
4. Per avviare Real Player 10 selezionare Applicazioni Audio & Video RealPlayer 10.



2.4. Editing video.

Kino è un editor video avanzato. Ha un'eccellente integrazione con l'interfaccia IEEE-1394 per la cattura video, controllo VTR e può registrare direttamente sulla videocamera. Salva i filmati video in formato Raw DV e AVI sia in DV type-1 e DV type-2 (audio separato). Per maggiori informazioni consultare il sito web di Kino [http://www.kinodv.org/article/static/2]. Per utilizzarlo:
1. Installare il pacchetto kino
2. Per avviare Kino selezionare Applicazioni Audio & Video Kino Video Editor.
È possibile anche utilizzare PiTiVi per l'editing video installando il pacchetto pitivi dal repository Universe
PiTiVi è uneditor video per il desktop GNOME. È ancora in fase di sviluppo, ma merita una prova.

3. Codec multimediali.

Molte applicazioni in Ubuntu utilizzano il framework open source GStreamer. I codec aggiuntivi per GStreamer sono organizzati all'interno di diversi pacchetti in base alla licenza dei vari codec. È possibile vedere quali codec sono contenuti in ciascun pacchetto visitando il sito web di GStreamer
[http://gstreamer.freedesktop.org/documentation/plugins.html].

Altre applicazioni, come Mplayer e Xine, non utilizzano il framework GStreamer. A causa di brevetti e restrizioni sul diritto d'autore, i codec per questi programmi non sono inclusi con Ubuntu. Per maggiori informazioni consultare il wiki di Ubuntu [http://wiki.ubuntu-it.org/FormatiProprietari].


3.1. Aggiungere codec a GStreamer.

Per installare codec aggiuntivi a GStreamer:
• Installare i seguenti pacchetti dai repository Universe e Multiverse (consultare ):
gstreamer0.10-plugins-ugly gstreamer0.10-plugins-ugly-multiverse gstreamer0.10-plugins-bad
gstreamer0.10-plugins-bad-multiverse gstreamer0.10-ffmpeg
È necessario utilizzare Gestore pacchetti Synaptic per installare questi pacchetti.
In alcuni paesi non è permesso utilizzare questi pacchetti: verificare di avere i permessi per poterli utilizzare.



4. Internet.

4.1. Connettersi a internet
Per connettersi a internet procedere come segue:
1. Se si possiede un modem o una connessione ADSL consultare Sezione 3.5, «Modem»
2. Sistema Amministrazione Rete
3. Selezionare la scheda Connessioni. Selezionare Connessione via ethernet dalla lista, quindi fare clic sul pulsante Proprietà. Assicurarsi che l'opzione Abilitare questa connessione sia selezionata. Dalla lista Configurazione selezionare DHCP/Indirizzo IP statico, quindi fare clic su OK.
4. Selezionare la scheda DNS e aggiungere o cancellare i server DNS nella lista Server DNS.
Per attivare o disattivare una connessione di rete, procedere come segue:
1. Sistema Amministrazione Rete
2. Selezionare Rete+Connessioni+Connessione via ethernetAttiva/Disattiva



4.2. Esplorare la rete di computer.

1. Per visualizzare i computer nella rete aprire:
Risorse Server di rete
2. Potrebbe essere necessario inserire un nome utente, una password e un dominio. Per ottenere
questi dati rivolgersi all'amministratore di rete.
3. Verrà mostrata la lista delle risorse di rete.



4.3. Email.

La suite per il groupware Evolution può gestire le vostre email, i contatti, i compiti e il calendario.

È possibile utilizzare Evolution come un lettore di news e si integra con l'orologio di GNOME nel pannello in alto fornendo, con un semplice clic del mouse, accesso ai propri compiti.
Per avviare Evolution, selezionare Applicazioni Internet Posta di Evolution.
È anche disponibile il client email Mozilla Thunderbird. Per installare questo programma, installare il pacchetto mozilla-thunderbird (consultare Capitolo 2, Aggiungere, rimuovere e aggiornare applicazioni

Per avviare Thunderbird, selezionare Applicazioni Internet Thunderbird Mail Client.

4.4. World Wide Web.
Il potente browser web Mozilla Firefox è incluso in Ubuntu. Firefox fornisce navigazione con schede, blocco dei pop-up, ricerca integrata, live bookmark e molto altro. Sono supportati anche molti plugin come Java, Macromedia Flash e Real Player. Per avviare Firefox, selezionare Applicazioni Internet Firefox Browser Web.



4.4.1. Visualizzare video e audio online in Firefox.

Per poter visualizzare i video e ascoltare l'audio con Firefox direttamente da Internet è necessario installare alcuni plugin. Il plugin da installare dipende dal riproduttore multimediale preferito (consultare Sezione 2, «Video»

1. Per Totem Gstreamer (il riproduttore video predefinito di Ubuntu), installare il pacchetto totem-gstreamer-firefox-plugin dal repository Universe (consultare Capitolo 2, Aggiungere, rimuovere e aggiornare applicazioni
2. Per Totem Xine, installare il pacchetto totem-xine-firefox-plugin dal repository Universe (consultare Capitolo 2, Aggiungere, rimuovere e aggiornare applicazioni 3. Per Mplayer, installare il pacchetto mozilla-mplayer dal repository Multiverse
4. I cambiamenti saranno applicati chiudendo e riavviando Firefox.
Questo procedimento serve per installare i plugin per Firefox. Comunque, per riprodurre alcuni formati, è necessario installare codec aggiuntivi (consultare Sezione 3, «Codec multimediali»



4.4.2. Macromedia Flash per Firefox.


Per visualizzare grafica in flash dal browser web Mozilla Firefox:
1. Installare il pacchetto flashplugin-nonfree dal repository Multiverse
2. Per scaricare e installare il plugin, in un terminale eseguire il seguente comando: sudo update-flashplugin
3. Il plugin sarà disponibile al prossimo avvio di Firefox.



4.4.3. Plugin Java per Mozilla Firefox.

Alcuni siti web richiedono un plugin Java per Mozilla Firefox. Per ottenere il plugin, installare il pacchetto sun-java5-plugin (per architetture i386) o il pacchetto j2re-1.4-mozilla-plugin (per architetture AMD64) dal repository Multiverse.



4.4.4. NVU Web Authoring System.
NVU è un'applicazione per il web design WYSIWYG (What You See Is What You Get - Ciò che vedi è ciò che ottieni ndt), simile a Dreamweaver.
1. Installare il pacchetto nvu dal repository Universe
2. Per avviare Nvu, scegliere Applicazioni Programmazione Nvu.

4.4.5. Bluefish Web Development Studio.

Bluefish è un potente editor per i web designer e i programmatori. Supporta molti linguaggi di programmazione e di marcatura e include molte funzionalità adatte sia ai designer sia ai programmatori.
1. Installare il pacchetto bluefish dal repository Universe
2. Per avviare Bluefish, selezionare Applicazioni Programmazione Bluefish Editor



4.5. Messaggistica istantanea.
4.5.1. Gaim
Gaim è il client predefinito in Ubuntu per la messagistica istantanea. Con Gaim è possibile parlare con gli utenti di AIM/ICQ, Gadu-Gadu, GroupWise, IRC, Jabber, MSN, Napster e Yahoo. La possibilità di utilizzare un solo client al posto di un client per ogni protocollo usato è molto comoda e permette di avere tutti i propri contatti in un'unica finestra, basta selezionare un nome e iniziare a parlare. Per avviare Gaim, selezionare Applicazioni Internet Gaim Internet Messenger.



4.5.2. XChat-GNOME
XChat-GNOME è un client IRC (Internet Relay Chat) grafico e multi piattaforma. Le sue peculiarità sono un'interfaccia semplice da utilizzare e la possibilità di integrare degli script (perl o python).
1. Installare il pacchetto xchat-gnome dal repository main (consultare Capitolo 2, Aggiungere,
rimuovere e aggiornare applicazioni
2. Per avviare XChat-GNOME, selezionare Applicazioni Internet Xchat-GNOME IRC Chat .
4.5.2.1. Entrare nella stanza #ubuntu-it con XChat-Gnome
Il miglior modo per ricevere dell'aiuto o per imparare a usare IRC è entrare nel canale italiano ufficiale di Ubuntu su Freenode.
1. Avviare XChat-Gnome come sopra.
2. Al primo avvio di XChat-Gnome, vi verrà chiesto di scegliere un Nickname (soprannome) e il vostro vero nome. È possibile scegliere ciò che più vi piace per il nickname (l'iniziale del nome + il cognome possono andare bene, o metteteci fantasia), inserire il proprio nome e fare clic su OK.
3. Nella finestra seguente, selezionare Ubuntu Servers e fare clic su Connetti.



4.6. Peer To Peer.

4.6.1. BitTorrent
Il supporto per BitTorrent è incluso con Ubuntu. Cercare un file con estensione .torrent su internet, fare clic su di esso e il client BitTorrent di Gnome si avvieerà automaticamente.
In alternativa, scaricare un file .torrent e aprirlo col doppio clic del mouse.

4.6.2. aMule
1. Installare il pacchetto amule dal repository Universe
2. Per eseguire aMule, selezionare Applicazioni Internet aMule
4.7. Lettori di news
4.7.1. Pan Lettore di News
1. Installare il pacchetto pan
2. Per avviare Pan Lettore di News, selezionare Applicazioni Internet Pan Lettore di News.
4.7.2. Liferea Lettore di News
1. Installare il pacchetto liferea dal repository Universe
2. Per avviare Liferea, selezionare Applicazioni Internet Liferea lettore di feed.


Ricerca personalizzata
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento:
Scrivi commenti

Random Posts