Microsoft Edge, Microsoft, Browser Internet Firefox, Mozilla, estensioni OpenOffice, software libero, Writer, Impress, Calc PadFone, smartphone Matroska, multimedia Avast, antivirus, sicurezza html5, flash, giochi iPhone, iPod touch e iPad infografica, internet browsers, opera, mozilla firefox, chrome, internet explorer cloud computing, internet

sabato 14 marzo 2009

Nuova release per OpenOffice, la più celebre piattaforma alternativa di produttività open source.

OpenOffice.org è una suite di software libero e può essere classificato come software di produttività personale.

È basato sul codice della versione 5.2 di StarOffice, che dopo l'acquisizione da parte di Sun Microsystems è stato rilasciato con licenza libera.

Più precisamente, il codice è soggetto alla licenza LGPL (la licenza SISSL, precedentemente usata in abbinamento, è stata abbandonata da Sun). La clausola esplicita presente nella licenza LGPL consente all'utente di rilicenziare il prodotto sotto licenza GPL. L'abbreviazione "ufficiale" è OOo.

Il progetto ha come obiettivi quelli di fornire a tutti gli utenti un ottimo prodotto libero che possa competere con i prodotti commerciali attualmente dominanti in questo settore. Ha la caratteristica di essere compatibile con i formati di file di Microsoft Office, ma dispone anche di formati nativi basati su XML che, grazie all'utilizzo di un algoritmo di compressione (si tratta dell'LZW, lo stesso dei file "ZIP"), hanno dimensioni notevolmente ridotte rispetto alla concorrenza.
Leggi anche: OpenOffice Writer 3.01, moderno e completo programma di elaborazione testi o di desktop publishing. Sono supportate ufficialmente versioni per GNU/Linux, Microsoft Windows, Solaris e Mac OS X (la versione attuale su Mac OS richiede l'uso di X11), ma è possibile installarlo anche su altri sistemi operativi.

È disponibile in circa 70 versioni linguistiche ufficiali, a cui si aggiungono progetti di localizzazione "regionali" come la traduzione nei dialetti della lingua zulu sponsorizzata dal governo sudafricano.
L'ultima versione rilasciata è la 2.2.1 (pubblicata il 12 giugno 2007) che include:
* Writer (word processor e editor HTML WYSIWYG)
* Calc (foglio di calcolo)
* Draw (programma di grafica vettoriale)
* Impress (programma per creare presentazioni)
* Math (editor di formule matematiche)
* Base (database)
* Registrazione di Macro
* Esportazione ed importazione nei formati PDF, Macromedia Flash, DocBook XML, Microsoft Office, SVG.
La pagina di Open Office in italiano.
L'Associazione PLIO, Progetto Linguistico Italiano OpenOffice.org, annuncia il rilascio di OpenOffice.org 3.0.1 in lingua italiana, la versione di manutenzione che risolve i problemi - nella maggior parte dei casi di piccola entità - della versione 3.0, e migliora due funzionalità con l'introduzione di un supporto più efficiente per i correttori grammaticali e l'aumento del numero dei termini gestiti dai dizionari personali, che arriva a 30.000. Inoltre, nella versione per MacOS X migliora in modo significativo la gestione delle font.
OpenOffice.org 3.0.1 è disponibile agli indirizzi http://it.openoffice.org/download/http://download.openoffice.org per tutte le altre versioni linguistiche, che sono più di 90. Per chi vuole utilizzare OpenOffice.org in più versioni linguistiche, è sufficiente scaricare solamente i "language pack" e selezionarli tra le opzioni per modificare la lingua dell'interfaccia e dei dizionari per il controllo ortografico. per le versioni in lingua italiana e
La prossima release di OpenOffice.org, la versione 3.1, conterrà una lunga serie di funzionalità completamente nuove e sarà disponibile tra la fine del mese di marzo e l'inizio del mese di aprile. La comunità OpenOffice.org adotta ormai da alcuni anni un ciclo di rilascio semestrale per le nuove versioni e trimestrale per quelle di manutenzione.
OpenOffice.org in lingua italiana è stato scaricato 2.650.000 volte nel corso degli ultimi quattro mesi, dal 1 ottobre al 31 gennaio, a una media superiore a 22.000 download al giorno: questo conferma il successo della versione 3.0, annunciata il 13 ottobre. Se l'andamento verrà confermato anche nei prossimi mesi, alla fine del 2009 il numero totale dei download potrebbe superare gli 8 milioni.
Link Utili
Associazione PLIO: http://www.plio.it
OpenOffice.org 3.0 in italiano: http://it.openoffice.org/download/
Guida a OOo 3.0 in inglese (PDF): http://tinyurl.com/GuideOOo30
Modelli in Italiano: http://wiki.services.openoffice.org/wiki/IT/Modelli
FAQ su OOo dal Newsgroup Italiano: http://tinyurl.com/OOoITFAQ
OpenOffice.org nelle altre lingue: http://download.openoffice.org
Estensioni per OOo: http://extensions.services.openoffice.org

L’Associazione PLIO, Progetto Linguistico Italiano OOo, raggruppa la comunità italiana dei volontari che sviluppano, supportano e promuovono la principale suite libera e open source per la produttività negli uffici: OpenOffice.org. Il software usa il formato dei file Open Document Format (standard ISO/IEC 26300), legge e scrive i più diffusi tra i formati proprietari, ed è disponibile per i principali sistemi operativi in circa 100 lingue e dialetti, tanto da poter essere usato nella propria lingua madre da più del 90% della popolazione mondiale. OpenOffice.org viene fornito con la licenza GNU LGPL (Lesser General Public Licence) e può essere utilizzato gratuitamente per ogni scopo, sia privato che commerciale.

Download.

Screenshots.










Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

1 commento:
Scrivi commenti
  1. Ottimo!all altezza della versione a pagamento di Microsoft!

    Unico difettuccio(piccolo piccolo):design un po spartano.

    RispondiElimina

Random Posts