Microsoft Edge, Microsoft, Browser Internet Firefox, Mozilla, estensioni OpenOffice, software libero, Writer, Impress, Calc PadFone, smartphone Matroska, multimedia Avast, antivirus, sicurezza html5, flash, giochi iPhone, iPod touch e iPad infografica, internet browsers, opera, mozilla firefox, chrome, internet explorer cloud computing, internet

lunedì 23 marzo 2009

Un collage di parole con Audacity

Registriamo le conversazioni dei nostri amici e modifichiamone le frasi per fare scherzi goliardici ed originali usando Audacity
Abbiamo tutti un amico, un co­noscente o un vicino che è so­lito ripetere sempre le stesse cose.

Quante volte abbiamo deside­rato ascoltare la sua voce mentre pronuncia discorsi differenti da quelli a cui ci ha abituati? E quante volte avremmo voluto organizzare uno scherzo utilizzando le sue frasi o le sue parole?

La cosa è molto più facile di quello che sembra! Come al solito, il nostro fedele computer ci verrà incontro per aiutarci a realiz­zare il progetto di rivalsa dalla mo­notonia verbale del nostro amico. Realizzeremo un vero e proprio col­lage di parole, riutilizzando vecchie o nuove registrazioni, con fantasia ed umorismo. Potremo anche rea­lizzare un rap con le frasi più celebri del nostro conoscente, sincroniz­zando parole e musica



468x60 Foto

Aggiornamenti:

Ultima versione rilasciata: 1.3.12 beta del 01/04/2010.

Linux Linux/Unix
1.3.12 (in codice sorgente)

Come nei film
Muniamoci di un registratore porta­tile e nascondiamolo nella giacca, facendo in modo che il microfono dell'apparecchio sia libero da osta­coli. Incontriamo il nostro amico e lasciamolo parlare, attivando il Ree del registratore senza farcene accor-gere. In alternativa, telefoniamo al soggetto ed imbastiamo una discus­sione registrandola con la segreteria telefònica o il PC. In quest'ultimo caso, avre­mo la traccia audio della nostra conversa­zione direttamente su hard disk. A tal pro­posito, abbiamo pubblicato un articolo su Win Magazine 70 a pagina 126, dove abbia­mo visto come collegare cellulare e compu­ter per registrare le telefonate d'amore con la nostra metà. L'obiettivo di quest'articolo, invece, consiste nell'importare sul disco fis­so il discorso o la telefonata registrata su na­stro, per trasformarla in file wave e rimonta­re il tutto in base alla nostra fantasia.

Non ti preoccupare... sono io!
Un famoso detto recita: "lo scherzo è bello quando dura poco"! Pertanto, evitiamo di
fare burle troppo pesanti che offend amici o che violino la loro privaci,7. L evitiamo di restare anonimi. È buona i svelare la propria identità subito dt scherzo, per non creare situazioni coi mettenti e scomode. Si tratta di un gioì ridere insieme, non di uno strumem distruggere amicizie. A buon intenditori.....

Per non incorrere in pericolose distorsioni che compromettereb­bero la nostra registra­zione, prima di riversa­re il nastro sul PC dia­mo un'occhiata al volu­me del suono in ingres­so ed eventualmente abbassiamo il volume di uscita dello stereo.

A.- La registrazione sul PC
Ipotizziamo di aver utilizzato un registratore tascabile per incidere su musicassetta una frase pronunciata da un amico. Ora vedremo come acquisire in digitale il contenuto del nastro.

Dalla cassetta al computer
Effettuiamo i collegamenti tra lo stereo e gli ingressi della scheda audio. Le connessioni ausiliari (o Aux) sono le più idonee a ricevere il se­gnale proveniente dallo stereo: utilizziamo un cavo di tipo RCA. L'altra estremità va inserita all'uscita del­l'impianto Hi-Fi denominata Ree, Record o Out. Possiamo anche collegare l'uscita cuffie dello stereo con l'ingresso Mic-In della scheda audio, con un cavo minijack stereo/minijack stereo.

Avviamo la registrazione del parlato
Installiamo ed avviarne Audacity. Andiamo nel menu File/Preferenze e in Audio I/O impostiamo la nostra scheda audio sia come Dispositivo di Registrazione che di Riproduzione. Dal tab Qualità settiamo i valori / 6 bit co­me Formato e 44100 Hz come Frequenza di campionamento. Cicchiamo su OK. Premiamo il pulsante Ree per avviare la registrazione e mandiamo in Play l'impianto Hi-Fi. Aspettiamo che venga effettuata la registrazione della traccia e stoppiamo la piastra dello stereo. Premiamo il pulsante Stop anche in Audacity.

B.-Lavoriamo sulla traccia audio

Una volta digitalizzato il contenuto del nastro, bisogna riascoltare la registrazione con molta calma. Solo così potremo individuare le parole o le frasi, che estrapoleremo per creare il nuovo discorso.

Ascoltiamo la registrazione
Una volta importata tutta la traccia dalla cassetta, possiamo cominciare ad ascoltare il discorso premendo il tasto Play. Visioniamo at­tentamente la forma d'onda per decidere come e dove è necessario effettuare i tagli. Questo è un momento molto importante, perché è proprio in questa fase che dovremo decidere quale sarà il discorso da costruire.

Effettuiamo i tagli
Tagliamo le parti della traccia da utilizzare per il nostro discorso. A tal fine, richiamiamo lo Stru­mento Selezione e sottolineiamo (cliccando con il ta­sto sinistro del mouse) la parte della traccia (la frase o la parola) che ci interessa, avvalendoci dello Stru­mento Zoom (lente di ingrandimento) per meglio mettere a fuoco la forma d'onda ed essere più precisi. Clicchiamo Ct/V+Cper copiare la parte selezionata.

Creiamo il nuovo file
Clicchiamo Ctrl+N per creare una nuova u eia e digitiamo Ctrl+V. Così facendo incoii mo sul nuovo file il frammento dell'originale che a> vamo selezionato. Salviamo con il comando Espa come Wave nominiamolo con la parola presente l'interno della traccia. Confermiamo con Sì quando viene chiesto. Ripetiamo l'operazione con tutte le altre parole che ci servono.

C.-Creiamo il nuovo discorso

A questo punto non dobbiamo fare altro che importare i frammenti audio creati in precedenza e riassemblarli seguendo un ordine prestabilito. Scriviamo prima il nuovo discorso in un editor di testo.

Lavoriamo sulte parole
Una volta isolate le singole parole, dobbiamo cominciare a pensare al discorso da im­bastire. Realizziamo un vero e proprio gioco scri­vendo in WordPad tutte le parole che abbiamo sal­vato. Potremo così visualizzare tutti i termini. Per av­viare l'editor di testo andiamo in Start/Esegui e di­gitiamo wordpad.

Importiamo le tracce
Apriamo un nuovo documento in Audadty (Ctrl+N) e digitiamo Ctrl+l per importare le singole tracce nel nuovo progetto. Richiamiamole una dopo l'altra secondo la sequenza del dialogo creato. Con il comando Strumento di Spostamen­to Tèmpora/e avviciniamo o allontaniamo le forme d'onda, per realizzare la sequenza desiderata, ri­spettando le pause naturali di un discorso.

Salviamo la sequenza
L'ultima operazione che dovremo conoscere sarà quella di salvare il progetto sotto forma di file wave. Andiamo nel menu File/Esporta come Wav e nominiamo il nuovo file che abbiarro crèt­to. Stiamo attenti a non combinare troppi ossiic perché i nostri amici e conoscenti potrebbero essere molto permalosi...

Ultima versione rilasciata 1.3.6 (24/10/2008)

Audacity è un editor di file audio multipiattaforma, rilasciato sotto la GNU General Public License. L'interfaccia grafica, creata con la libreria wxWidgets, ne permette un utilizzo fondamentalmente intuitivo.

Il programma di base permette registrazione, riproduzione, modifica e mixaggio di un file audio. Una serie di operazioni aggiuntive sono possibili grazie a plugin già inclusi, con i quali è possibile intervenire su diversi parametri tra cui il volume, la velocità, l'intonazione, la compressione e la normalizzazione.

Le sue caratteristiche lo rendono prevalentemente adatto a un uso domestico e da sala prove. Vari esempi di utilizzo possono essere: la digitalizzazione in tracce separate di vecchi dischi in vinile, la registrazione di varie parti strumentali e il mixaggio in un'unica traccia, la rimozione di rumore di fondo dalle registrazioni.

Audacity è uno dei programmi liberi consigliati per il progetto Wikipedia parlata.

Funzionalità

La lista delle funzionalità comprende:

* registrazione e riproduzione mono e stereo
* supporto per la lettura e la scrittura di diversi formati: WAV, MP3, Ogg Vorbis, AIFF, AU e raw.
* modifica mediante le operazioni taglia, copia, incolla ed elimina.
* modifica e mixaggio di un numero illimitato di tracce
* modifica dell'intonazione senza variazioni di velocità e viceversa
* rimozione dei rumori di fondo
* equalizzazione
* compressione, normalizzazione e amplificazione del segnale audio
* vari effetti come eco, wha wha, phaser e riproduzione al contrario
* Esportare il lavoro in formato mp3 (l'operazione richiede il codec "Lame_enc.dll", con una versione LAME 3.94 o superiori).

Le funzionalità possono essere estese mediante l'aggiunta di ulteriori plugin scaricabili da Internet.




Stabile: 1.2 - per tutti gli utenti

Ultime versioni:

Windows Windows 1.2.6

Mac Mac OS X
1.2.5 (Intel) o 1.2.6 (PPC)

Linux Linux/Unix
1.2.6 (in codice sorgente)


Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:


Nessun commento:
Scrivi commenti

Random Posts