Microsoft Edge, Microsoft, Browser Internet Firefox, Mozilla, estensioni OpenOffice, software libero, Writer, Impress, Calc PadFone, smartphone Matroska, multimedia Avast, antivirus, sicurezza html5, flash, giochi iPhone, iPod touch e iPad infografica, internet browsers, opera, mozilla firefox, chrome, internet explorer cloud computing, internet

lunedì 13 aprile 2009

Iagno è una versione per computer del gioco Reversi, più conosciuto con il nome di Othello

Introduzione

* 1.1. Cos'è Iagno?
* 1.2. Perché è un Othello chiamato Iagno?

1.1. Cos'è Iagno?

Iagno è una versione per computer del gioco Reversi, più conosciuto con il nome di Othello. Iagno è un gioco di strategia a due giocatori simile a Go. Sulla scacchiera, di dimensioni 8 per 8, vengono poste le pedine, di colore bianco su un lato e nero sull'altro. L'obiettivo di Iagno è capovolgere al proprio colore il maggior numero possibile di pedine del proprio avversario senza che egli faccia lo stesso. È possibile fare questo racchiudendo le pedine dell'avversario fra altre due del proprio colore.
Iagno supporta il multiplayer per due giocatori umani in locale o in modalità di rete.

Per avviare Iagno, selezionare Iagno dal sottomenù Giochi del menù Applicazioni, oppure digitare iagno sulla riga di comando.

1.2. Perché è un Othello chiamato Iagno?

Probabilmente ci si starà chiedendo perché questo gioco è chiamato Iagno invece che Othello oppure gnothello. La risposta è complicata e riguarda cose come marchi registrati e avvocati e non. Piuttosto che lasciare le cose così come sono, verrà raccontata una lunga e complicata bugia sull'origine del nome Iagno.

In una notte tempestosa, come quelle tanto descritte in Inghilterra, un solitario programmatore era seduto davanti allo schermo del proprio computer. Ian aveva appena terminato il suo capolavoro di gioco, si trattava di un gioco interattivo di Othello ed egli decise di giocare con il suo nome, chiamandolo gnothello, proprio perché scritto usando GNOME.

Successivamente, una volta arrivati i suoi amici, come tutti i programmatori mostrò loro il suo capolavoro. Tutti gli risero in faccia e gli dissero che il suo inutile gioco non era altro che un pietoso tentativo di dimostrarsi un vero hacker. Dopo averli cacciati fuori, a causa della malignità dimostrata nei confronti del suo programma, Ian decise di rinominarlo in Iago 1. Ma il suono di tale nome non lo soddisfaceva pienamente, così Ian ragionò sul fatto che tutti i nomi dei programmi di GNOME contengono qualche parte della stessa parola GNOME. Dopo molti pensieri, egli decide per il nome che noi oggi stiamo custodendo, Iagno

Iago è la nemesi di Othello nella tragedia Othello di William Shakespeare.

La scacchiera iniziale contiene quattro pedine sistemate in un riquadro centrale. Le pedine agli angoli hanno lo stesso colore, come mostrato in Figura 1.

Figura 1. Posizione iniziale


Il nero gioca per primo e posiziona una pedina sulla scacchiera in modo da racchiudere quelle del bianco fra due delle sue. Tutte le pedine del bianco racchiuse in riga orizzontale, verticale o diagonale dall'ultima pedina appena posizionata e un'altra nera, vengono girate e diventano nere, come mostrato in Figura 2.

Figura. Prima mossa


Quando una pedina si trova racchiusa fra altre due dello stesso colore e nella stessa riga, il giocatore cattura le pedine fino a quando non ne incontra un'altra del suo stesso colore, come mostrato in Figura 3. Il giocatore può prendere solo le pedine che sono il risultato del posizionamento di un'altra pedina sulla scacchiera.
Una volta posizionata una pedina il giocatore non può più rimuoverla e spostarla da qualche altra parte. Se un giocatore non può muovere salta il suo turno. Il gioco finisce quando nessun giocatore può più effettuare altre mosse.
Figura 3. Il bianco non può catturare la pedina nera al centro della colonna di mezzo, poiché ci sono delle pedine bianche che bloccano entrambi i lati finali della stessa. Se fosse il turno del nero, invece, lo stesso potrebbe posizionare una pedina in testa alla colonna, capovolgendo solo la prima delle due pedine bianche.

Impostazioni di gioco

* 3.1. Colore dei giocatori e difficoltà
* 3.2. Opzione Usare mosse rapide
* 3.3. Abilitare/disabilitare i suoni
3.1. Colore dei giocatori e difficoltà

Quando si avvia Iagno il giocatore umano gioca con il nero e il computer con il bianco con il primo livello di difficoltà. Usando la scheda Gioco nella finestra Preferenze è possibile impostare il tipo di giocatore per ogni colore. Per umano si intende il giocatore, il livello uno e il livello tre sono rispettivamente il più semplice e il più difficile per il computer. È possibile impostare come umani entrambi i giocatori se si desidera giocatore contro un amico, oppure impostarli entrambi come computer per guardare il computer giocare contro se stesso.
3.2. Opzione Usare mosse rapide

L'opzione è presente nel menù Impostazioni. Andare nel sottomenù Preferenze, dunque fare clic sulla scheda Gioco , in modo predefinito l'opzione è deselezionata. Se si abilita tale opzione il computer posizionerà in modo più veloce le proprie pedine.

Nota:

Abilitando quest'opzione non verranno forzate le mosse del computer, dunque non comporterà una riduzione del livello di difficoltà.

3.3. Abilitare/disabilitare i suoni

L'ultima opzione della scheda Gioco della finestra Preferenze consente di abilitare o disabilitare tutti i suoni durante lo svolgimento di una partita di Iagno.

Figura 4. Il menù Preferenze con la scheda Gioco evidenziata.





4. Aspetto

Tutte le opzioni dell'animazione sono raggiungibili dal menù ImpostazioniPreferenze nella scheda Aspetto evidenziata.

Utilizzando la casella di scelta relativa a questa opzione si può controllare la qualità dell'animazione che viene riprodotta quando viene girato un pezzo. Selezionando l'opzione Nessuna il colore del pezzi verrà cambiato all'istante. Selezionando l'opzione Parziale i pezzi verranno girati lentamente, mentre selezionando Completa l'animazione risulterà più lenta e curata nei dettagli.

4.2. Capovolgimenti sfalsati

Se si abilita questa opzione, quando verranno catturate delle pedine lungo una riga, una colonna o una diagonale, queste, invece di venire capovolte tutte contemporaneamente, verranno girate una dopo l'altra, in un modo simile al domino. Tale opzione non ha alcun effetto sul gioco, lo renderà solo più carino.

4.3. Mostra griglia

Questa opzione mostrerà una griglia sulla superficie della scacchiera. È utile visualizzare la griglia poiché mostra al giocatore l'esatta posizione delle pedine che si stanno posizionando.

Suggerimento:

Questa opzione può risultare utile ai principianti per una visione più chiara del gioco.

4.4. Raggruppa le pedine alla fine

Con questa opzione, alla fine della partita, tutte le pedine nere verranno raggruppate nella parte alta della scacchiera e le pedine bianche nella parte bassa. Ciò faciliterà la visione del risultato finale del gioco.

Nota:

Questa opzione non modifica in nessun modo il risultato della partita.

4.5. Raccolta di pedine

Questa opzione consente di scegliere il tipo della scacchiera e delle pedine da visualizzare. Se si desidera creare una propria collezione di pedine utilizzare come modello la collezione classica e cambiare il disegno e i colori per i differenti effetti. Quando si crea una nuova collezione funzionante correttamente con Iagno inviarla a Ian Peters , che la includerà con la successiva distribuzione.

Importante:

Sono disponibili due collezioni di pedine, «woodtrim» e «classic», le quali possono sembrare uguali ma in realtà hanno delle animazioni differenti.

Figura 5. Il menù Preferenze con la scheda Aspetto evidenziata.


5. Partite di rete

Iagno ha il supporto per le partite in rete multigiocatore fornite da GGZ Gaming Zone. Collegandosi a un server su Internet di Iagno è possibile sfidare altri giocatori in partite multigiocatore. Per avere notizie, aggiornamenti e una lista di server ai quali connettersi, consultare il sito web di gnome-games.

Per iniziare una partita multigiocatore di Iagno, selezionare GiocoPartita in rete dal menù dell'applicazione.

5.1. Collegarsi a un server di rete di Iagno

Avviando una nuova partita di rete viene mostrata la finestra di dialogo di connessione di Iagno. In questa finestra è possibile scegliere un server al quale connettersi e il nome utente da utilizzare per la connessione.

È possibile collegarsi a un server utilizzando un accesso anonimo oppure un normale account già registrato. Gli account anonimi consentono di accedere in anonimato, mentre un accesso normale consente di riservare il proprio nome utente, protetto da una password a scelta dell'utente.

L'opzione Accesso anonimo va selezionata se si desidera utilizzare un account anonimo. Se si desidera creare un nuovo account normale, selezionare l'opzione Primo accesso, con un nome utente, una password e un indirizzo email a scelta. Se si ha già creato un account, è possibile collegarsi selezionando l'opzione Accesso normale, inserendo il proprio nome utente e la propria password.

Per collegarsi a un server è sufficiente fare clic sul pulsante Connetti.

Figura 6. La finestra di dialogo della connessione di Iagno.

5.2. Entrare in una stanza da gioco

Una volta connessi al server è possibile scegliere la stanza nella quale entrare. Per partecipare a una partita multigiocatore di Iagno, selezionare la stanza Iagno. Se invece si desidera ospitare una partita è sufficiente fare clic sul pulsante Avvia. Verrà creato un nuovo tavolo al quale altri giocatori potranno partecipare per iniziare delle nuove sfide. Se sono presenti altre partite già iniziate è possibile fare clic sopra un tavolo di gioco già avviato per parteciparvi. L'elenco dei tavoli di gioco sulla destra mostra il numero di posti disponibili, che rappresentano il numero di giocatori che possono prendere parte al tavolo di gioco.

Figura 7. Questo dialogo di rete di Iagno consente di partecipare a una partita per cercare altri giocatori.

Quando si crea un nuovo tavolo per partite di Iagno viene mostrato un dialogo di preferenze che consente di personalizzare alcuni aspetti del gioco, come il numero minimo di giocatori per la partita. Una volta occupati tutti i posti liberi, nessun giocatore potrà più partecipare al tavolo di gioco.

È possibile chiacchierare con gli altri giocatori durante le partite di rete. Si possono chiedere aiuti e consigli, ma bisogna essere sempre gentili nei confronti degli altri giocatori.

5.3. Aspettare che altri giocatori partecipino alla partita

Dopo aver preso parte a un tavolo di gioco sarà necessario attendere che un numero sufficiente di giocatori entri nel gioco. La voce di menù Elenco giocatori consente di vedere un elenco di giocatori che partecipano al gioco. Una volta raggiunto il numero totale di giocatori per il gioco, la partita inizierà immediatamente.

5.4. Giocare partite multigiocatore di Iagno

Le partite multigiocatore di Iagno hanno praticamente le stesse regole delle partite normali, fatta eccezione per il fatto che si sta giocando contro altri giocatori umani. Ciò significa che probabilmente le strategie altrui saranno migliori rispetto a quando si gioca contro l'intelligenza artificiale.

Quando un giocatore vince, la partita termina e sarà possibile tornare alla schermata iniziale della partita di rete. Sarà possibile giocare un'altra entusiasmante partita multigiocatore di Iagno!

6. Problemi noti e limiti

  • Il giocatore del computer di Iagno è facile da battere.
7. Autori

Iagno è stato scritto da Ian Peters (). Questo manuale è stato scritto da Eric Baudais (). Per segnalare un problema o inviare suggerimenti su questa applicazione o su questo manuale, seguire le istruzioni contenute in questo documento.

Download: lìultima versione stabile è la 2.26:
Disponibile in lingua italiana
fonte: la biblioteca di GNOME

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:


Nessun commento:
Scrivi commenti

Random Posts