toc2 Gli errori di Windows, seconda parte - Software Free & Open Source

Microsoft Edge, Microsoft, Browser Internet Firefox, Mozilla, estensioni OpenOffice, software libero, Writer, Impress, Calc PadFone, smartphone Matroska, multimedia Avast, antivirus, sicurezza html5, flash, giochi iPhone, iPod touch e iPad infografica, internet browsers, opera, mozilla firefox, chrome, internet explorer cloud computing, internet

martedì 16 giugno 2009

Gli errori di Windows, seconda parte

28) Impossibile spostare o copiare l'oggetto in questa posizione...
Messaggio emesso da: EXPLORER.EXE o SHELL32.DLL
Tipo: limitativo

Alcuni oggetti di Windows esigono di essere lasciati dove si trovano: questo vale per esempio per tutti gli oggetti contenuti nelle Risorse del Computer e nell'ambiente di rete e per i componenti del Pannello di Controllo. Non abbiate timore di fare click su "Sì" e creare così un collegamento. A parte il simbolo di freccia sull'icona, il collegamento è funzionalmente identico alla chiamata diretta di un file EXE.


29) Impossibile trascinare un oggetto su un pulsante della barra delle applicazioni
Messaggio emesso da: EXPLORER.EXE
Tipo: limitativo

Questo messaggio di Windows appare se cercate di trascinare un file dalla Gestione Risorse a un'applicazione ridotta a icona nella barra delle applicazioni (per esempio un file PCA sull'icona di Paintshop Pro) questo limite è tanto più sorprendente in quanto l'analoga operazione non presenta problemi in Windows 3.1x.x. Come informa il messaggio potete trascinare il file e quindi attendere fino a quando l'applicazione ridotta a icona aperta come finestra rilasciando solo allora il pulsante del mouse nella finestra dell'applicazione.

30) Il percorso non esiste o non è una directory
Messaggio emesso da: EXPLORER.EXE
Tipo: ingannevole

Richiamando direttamente il file EXPLORER.EXE (ovvero la Gestione Risorse), è possibile specificare un percorso come parametro. Se il percorso indicato non esiste o se viene indicato un file anziché un percorso, Gestione Risorse presenta questo messaggio di errore. Nel secondo caso, il messaggio è inizialmente irritante, ma in definitiva si tratta solo di una richiesta di sintassi corretta.

31) La cartella superiore di quella aperta è il desktop. Ridurre a icona o ridimensionare le finestre aperte...
Messaggio emesso da: EXPLORER.EXE
Tipo: ingannevole

In Risorse del Computer per accedere al livello superiore, è possibile fare click sull'icona di cartella gialla accanto al campo che riporta l'unità o il nome della directory, oppure premere il tasto Backspace. Naturalmente, il tragitto all'interno di un'unità termina quando viene raggiunta la directory di massimo livello. Windows redarguisce allora l'utente con il suddetto messaggio di errore. Sopra il massimo livello (Risorse del Computer) esiste, tuttavia, un ulteriore livello Desktop raggiungibile solo aprendo la casella di riepilogo a discesa nella parte superiore sinistra della finestra Risorse del Computer

32) L'estensione <.XYZ> è già in uso dal tipo di file . Scegliere un'altra estensione
Messaggio emesso da: URL.DLL
Tipo: fastidioso

Questo messaggio di errore appare se cercate di ridefinire un'estensione di nome di file già registrata nella scheda Tipo File della finestra di dialogo Opzioni, richiamata con il comando Opzioni del menu Visualizza della Gestione Risorse. Talvolta può infatti essere utile associare esplicitamente a un'applicazione alternativa una determinata estensione che appartiene a un tipo di file insieme ad altre estensioni. Per esempio, i programmi di elaborazione della grafica prevedono svariati tipi di file, da BMP a GIF fino a JPG, PCX e WPG, ma voi potete determinare che i file BMP siano di norma aperti con Paint. Il metodo più semplice per compiere questa operazione senza vedere il messaggio di errore richiede solo una breve escursione nel registro di configurazione. Avviate Regedit e cancellate il valore della stringa "Standard" sotto HKEY_CLASSES_ROOT\bmp (o qualsiasi altra estensione per cui intendete definire un nuovo tipo di file): quando imposterete il nuovo tipo di file nella Gestione Risorse (nella scheda Tipo file della finestra di dialogo Opzioni, richiamata con il comando Opzioni del menu visualizza), il messaggio di errore vi verrà così risparmiato.

33) La connessione di a potrebbe essere utilizzata da un programma attivo...
Messaggio emesso da: MPRSERV.DLL
Tipo: informativo

Quando cercate di interrompere una connessione di rete (comando Disconnetti Unità di Rete del menu contestuale di Risorse di Rete) oppure allo spegnimento del pc, è possibile che venga presentato questo messaggio. Saprete così che nell'unità da disconnettere è ancora aperto un file. Cercate l'utente collegato e avvisatelo di chiudere tutti i file prima di rispondere "Sì" e procedere con la disconnessione dell’unità. In caso contrario non sarà più possibile memorizzare il file rimasto aperto, almeno non senza compiere giri tortuosi.


34) La directory è condivisa come . Se si rinomina o sposta la directory, questa non sarà più condivisa...
Messaggio emesso da: MSSHRUI.DLL
Tipo: innocuo

La condivisione di cartelle in Windows dipende dai nomi di cartelle indicati e dalla loro posizione nella struttura delle directory In caso di modifica di questi elementi, viene presentato il suddetto messaggio e il processo può bloccarsi. Praticamente, questa proprietà consente di interrompere la condivisione evitando il menu contestuale e di impostare anche più cartelle contemporaneamente. La condivisione viene in seguito comunque conservata.

35) Errore durante la condivisione della risorsa PRINTER$….
Messaggio emesso da: MSSHRUI.DLL
Tipo: curioso

Windows è contraddistinto da molte curiosità e stranezze. Un segreto di Windows 95 che quasi nessuno conosce è che, se la stampante locale è condivisa, anche la directory System di Windows 95 risulta condivisa. Il nome della condivisione è di norma "Printer$" e, a causa del simbolo di dollaro, non è riportato nell'elenco dei file degli altri utenti di rete. Tutti potranno tuttavia accedere alla directory System, connettendola manualmente con l'immissione del nome di UNC "\\\printer$". Questa condivisione segreta ha lo scopo di mettere automaticamente a disposizione degli altri utenti di Windows il driver stampante appropriato. La protezione dalla scrittura impedisce l'uso improprio di questa condivisione standard. Gli utenti di Windows che possiedono una stampante condivisa non dovranno pertanto lasciarsi tentare dall'idea spontanea di registrare nella directory System dati personali, che diventeranno in modo automatico pubblicamente accessibili. I messaggi di errore che fanno riferimento al nome di condivisione "Printer$" avvisano che un'altra risorsa sta per essere condivisa con questo nome o che la directory System sta per essere rinominata

36) Errore durante il caricamento del protocollo numero 1. Errore 38..
Messaggio emesso da: MSNP32.DLL
Tipo: informativo

Installando il Cliente per reti Microsoft, occorre specificare un nome di computer e un gruppo di lavoro, per l'identificazione del computer nella rete. Tale nome deve essere univoco, ovvero non possono esistere due computer con lo stesso nome all'interno di un gruppo di lavoro. Il riscontro dei nomi di computer doppi ha luogo solo dopo il riavvio dell'elaboratore o al successivo tentativo di accesso alla rete. Inizialmente potete scegliere un qualsiasi nome per il computer; accedere quindi alla rete Microsoft, riceverete eventualmente la comunicazione che il nome specificato esiste già e sarete invitati a cambiario. Se non lo farete, non potrete accedere alle stampanti o ai file condivisi del computer omonimo.

37) Errore durante la connessione di X: a - Impossibile trovare il computer...
Messaggio emesso da: MPRSERV.DLL
Tipo: informativo

Se desiderate connettere un'unità di rete, dovete indicare una lettera corrispondente a un'unità di rete libera, il nome del server e il nome della risorsa condivisa. Non è possibile condividere e quindi neanche connettere un intero computer. Informazioni sui nomi delle risorse condivise sono reperibili nell'elenco di Risorse di Rete o mediante il comando DOS "net view \\", dove rappresenta il nome del computer

38) Il computer non riceve alcuna risposta dal modem...
Messaggio emesso da: RASAPI32.DLL
Tipo: informativo

Il modem è spento o non è collegato correttamente al pc. Windows cerca per alcuni secondi di inizializzare il modem: se non riceve risposta dal modem, presenta questo messaggio di errore. Se, nonostante il messaggio, il modem è acceso e collegato correttamente, dovreste provare a disinstallare e reinstallare il modem, avvalendovi dell'utility Nuovo Hardware del Pannello di Controllo.


39) Stato: Composizione in corso…
Messaggio emesso da: RASAPI32.DLL
Tipo: ingannevole

Se i messaggi "Composizione in corso... e "Disconnessione in corso... si susseguono a distanza di pochi secondi, non vuoi dire che il vostro modem è impazzito. Dopo alcuni tentativi di composizione del numero, si è semplicemente attivato il blocco della selezione del modem, prescritto dal servizio di telecomunicazioni locale per le omologazioni. Il blocco della selezione può essere disattivato in quasi tutti i modem mediante istruzioni non documentate. Per disattivare il blocco della selezione, compilate con l'ausilio di REGEDIT.EXE la stringa di inizializzazione del modem nel registro di configurazione, alla chiave "HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Service\Class\Modem\0000\Setting\Init" per impostare l'istruzione di disattivazione del blocco della selezione.

40) Mancata risposta da parte del computer selezionato per la connessione...
Messaggio emesso da: RASAPI32.DLL
Tipo: ingannevole

Questa finestra di dialogo riflette la risposta del modem "No Carrier", che il modem presenta dopo un intervallo di tempo predefinito, qualora l'utente chiamato non risponda. I motivi possono essere vari: avete composto un numero sbagliato o incompleto, il modem non riconosce correttamente il segnale di linea occupata, la connessione non è riuscita perché i modem non sono compatibili, o ancora il computer della postazione remota veramente non risponde. Verificate il numero di telefono e accendete l'altoparlante del modem per sentire se veramente nessuno solleva il ricevitore all'altra estremità o se semplicemente il modem non riconosce il segnale di linea occupata. Se anche qualcuno risponde al numero, è opportuno seguire il consiglio di Windows e rimandare la connessione a un momento successivo.

41) Altra connessione di Accesso remoto attiva. Disconnettere l'altra...
Messaggio emesso da: PASAPI32.DLL
Tipo: informativo

Avete già aperto un'altra connessione di Accesso remoto che usa lo stesso modem. Poiché ciascun modem prevede una sola connessione alla volta, Windows non può fare altro che segnalare un errore. Chiudete la connessione in corso e avviate nuovamente la connessione di Accesso remoto.

42) Il modem è utilizzato da un'altra connessione di Accesso remoto...
Messaggio emesso da: RASAPI32.DLL
Tipo: limitativo, ingannevole

Questo messaggio di errore appare se Windows non riesce ad accedere all'interfaccia seriale, perché qualche altro programma se l'è accaparrata. Potrebbe trattarsi, per esempio, di una connessione in corso tramite Hyperterminal o un altro programma di emulazione di terminale. Nel caso dei consueti programmi di emulazione di terminale a 16 bit o per DOS, basta solo che si trovino, pur se inattivi, nella memoria: anche se non esistono connessioni effettuate con questi programmi, la porta risulta bloccata. Per poter accedere alla porta seriale con più programmi contemporaneamente, sono necessarie applicazioni che accedano all'interfaccia telefonica di Windows (TAPI). Tutti gli altri programmi di emulazione di terminale bloccano il modem fintanto che rimangono aperti. Un altro motivo, per quanto inverosimile, di questo messaggio è un file UNIMODEM.VXD difettoso (o mancante) nella directory System: questo file mette a disposizione il driver per le comunicazioni con il modem.


43) Impossibile aprire il sito Internet
Messaggio emesso da: browser
Tipo: ingannevole

Se improvvisamente il browser Internet non trova più nulla, il motivo non è assolutamente imputabile a Internet: nella maggior parte dei casi, i problemi sono molto più banali. Verificate se il browser non trova alcun sito o se piuttosto non si tratti di errore ortografico nell'indicazione dell'URL o se a fallire sia esclusivamente la connessione a un indirizzo speciale. Tra le ragioni più verosimili è da annoverare l'errata o la mancata connessione al provider. O forse la vostra indicazione del server dei nomi è andata perduta: senza un server dei nomi che trasformi indirizzi quali www.idg.it in indirizzi IP la connessione non può funzionare. Se siete connessi a Internet tramite Accesso remoto, potete controllare la voce corrispondente al server dei nomi nella finestra di dialogo impostazioni TCP/IP richiamata aprendo Accesso remoto, facendo click con il pulsante destro del mouse sull'icona corrispondente al provider; scegliendo Proprietà, quindi Tipi di Server e infine Impostazioni TCP/IP: Una fonte di errore sono i browser a 32 bit: per lavorare con essi occorre disporre di una connessione a 32 bit in Internet.

44) Impossibile trovare la cartella di lavoro per questo programma ….
Messaggio emesso da : WINOA386.MOD
Tipo : innocuo

In un collegamento sul desktop è possibile tra l'altro definire anche una directory di lavoro standard per un'applicazione. Come puntualizza già chiaramente il programma WINOA386.MOD, questo messaggio stranamente appare solo nel caso di directory di lavoro impostare in modo errato per i collegamenti DOS. I programmi Windows ignorano in fase di avvio la cartella di lavoro eventualmente sbagliata o non più esistente: di norma, considerano in questo caso come directory di lavoro standard il Desktop. Per impostare questa cartella predefinita tanto per le applicazioni DOS quanto per le applicazioni Windows, basta semplicemente correggere la voce Directory di lavoro nella finestra Proprietà del collegamento.

45) Impossibile chiudere il programma automaticamente. Chiudere il programma utilizzando i comandi appropriati...
Messaggio emesso da: WINOA386.MOD
Tipo: fastidioso, ingannevole

Questo messaggio si presenta se cercate di chiudere la finestra di un programma che è stato avviato dal prompt dei comandi di MS-DOS. Se modificate per esempio un file con EDIT.COM e cercate quindi di chiudere la finestra senza prima uscire dall'editor, il messaggio vi avvisa del rischio di perdere i dati. Il messaggio appare tuttavia anche qualora un comando non sia stato ancora ultimato: per esempio, il tentativo di chiudere la finestra DOS dopo aver immesso "dir /P" (per visualizzare in una schermata alla volta il contenuto della directory attiva) produce questo messaggio, anche se non sussiste il rischio di perdere dati. Disattivando la casella di controllo Chiusura/Avvisa se attiva nella scheda Altre della finestra di dialogo Proprietà - Prompt di MS-DOS, è possibile evitare il messaggio: senza di esso, Windows potrà essere chiuso anche se vi sono programmi DOS aperti.

46) Chiudere l'applicazione prima di uscire da Windows
Messaggio emesso da: WINOA386.MOD
Tipo: confuso (filosofico)

Non è necessario domandarsi se sia il caso di scegliere "OK", per chiudere prima l’applicazione e successivamente Windows, oppure "Annulli, per non chiudere né il programma né Windows: mentre vi lambiccate il cervello per sciogliere questo dubbio amletico, il prossimo messaggio è già in agguato. Saltate perciò al paragrafo seguente.

47) L'applicazione non risponde. Potrebbe essere occupata...
Messaggio emesso da: USER.EXE
Tipo: superfluo

A questo punto dovere veramente decidere che cosa fare. Termina Applicazione non solo chiude il documento, ma porta a compimento il processo di chiusura dell'applicazione. Questo significa che i dati non salvati con assoluta certezza, andranno persi.

48) Applicazione configurata per essere eseguita in modalità MS-DOS...
Messaggio emesso da: WINOA386.MOD
Tipo: informativo

Questo messaggio appare sempre quando viene fatto doppio click su qualche vecchio programma per DOS, per eseguirlo: il motivo del messaggio di errore è che nella finestra di dialogo Impostazioni Avanzate (richiamata scegliendo il pulsante Avanzate dalla scheda Programma della finestra di dialogo Proprietà dell'applicazione MS-DOS) è attivata la casella di controllo Modalità MS-DOS. All'avvio delle applicazioni in modalità MS-DOS, Windows viene chiuso, per essere automaticamente riavviato alla fine della sessione DOS. Questo messaggio può essere facilmente evitato: aprite mediante il menu contestuale la finestra Proprietà del file EXE o BAT in questione; fate click sulla scheda Programma e sul pulsante Avanzate; disattivate l'opzione Attiva i messaggi di avviso in modalità MS-DOS: senza questa opzione, il programma viene avviato in modalità MS-DOS senza l'avviso preliminare. In alternativa, disattivate la modalità MS-DOS, se preferite che il programma venga eseguito anche in Windows.

49) MMSYSTEM281 Impossibile eseguire questo file...
Messaggio emesso da: MMSYSTEM.DLL
Tipo: informativo

Avete cercato di riprodurre un file che il Lettore Multimediale MPLAYER.EXE non riconosce. Probabilmente per questo specifico tipo di file non è installato alcun driver MCI, oppure il file da aprire non è eseguibile dal Lettore multimediale. Per verificare se è installato un apposito driver, aprite il Pannello di Controllo, l'icona Multimedia, la scheda Avanzate e infine l'elenco Periferiche Media Control. Le periferiche eventualmente mancanti per audio MIDI, audio Wave o CD Audio possono essere installate con l'ausilio dell'utility Nuovo Hardware del Pannello di Controllo. Rispondete "No" alla domanda "Cercare un nuovo componente hardware?" e, nella finestra di dialogo successiva, fate un doppio click su Controller audio, video e gioco. Nell'elenco Produttori, cercate MCI Microsoft; nella casella destra, selezionate il driver mancante, per esempio Sequencer MIDI. Il nuovo driver installato entrerà in funzione solamente al successivo avvio del sistema.

50) Il registratore di suoni non è in grado di registrare o riprodurre suoni …
Messaggio emesso da: SNDREC32.EXE
Tipo: ingannevole

L'indicazione che il problema audio può essere risolto con l'utility Nuovo Hardware, è per lo più nient'altro che un pio desiderio di Windows 95 e quindi è di norma fuorviante. Anche in questo caso dovreste cercare nell'elenco Periferiche Media Control della scheda Avanzare della finestra di dialogo Proprietà - Multimedia se è installata una periferia audio Wave. Seguendo la procedura descritta nel suggerimento precedente, il driver audio Wave dovrebbe essere installabile nella maggior parte dei casi.

51) Spazio su disco dell’unità C esaurito
Messaggio emesso da: COMMDLC.DLL
Tipo: informativo

Con questo messaggio, Windows vi informa che il Cestino contiene ancora file che possono essere cancellati per liberare spazio. A volte il messaggio appare anche nel corso del lavoro, se il disco rigido è pieno: questo indica prevalentemente che i programmi cercano di creare file temporanei o copie di backup per cui non è disponibile spazio sufficiente. Eventualmente, potete ottenere spazio provvisorio svuotando il Cestino e riducendone la capacità (l'impostazione standard prevede il 10% della capacità del disco).

52) This program cannot be run in DOS mode...
Messaggio emesso da: vari programmi Windows
Tipo: ingannevole

Tutti i programmi Windows possono essere avviati dalla finestra DOS di Windows 95. Il messaggio in questione, che può variare in base al programma lanciato (per esempio "requires Microsoft Windows"), appare se cercate di eseguire un programma per Windows dal prompt del DOS, soltanto se per errore nelle proprietà del programma (finestra di dialogo Impostazioni Avanzate, aperta con il pulsante Avanzate della finestra di dialogo Proprietà del Programma) l'opzione "Impedisce ai programmi per MS-DOS di rilevare Windows" è attivata. In modalità MS-DOS a pieno schermo tutti i programmi Windows daranno ovviamente questo errore.

53) Memoria insufficiente per completare l'operazione...
Messaggio emesso da: vari programmi Windows
Tipo: ingannevole

A titolo di esempio, immaginate di aver avviato il Blocco Note da dischetto e di aver quindi estratto dall'unità il floppy; richiamando la funzione di guida dell'applicazione, apparirà il messaggio completamente senza senso che indica l'insufficienza della memoria. L'analogo tentativo con Poledit (chiamato da un'unità di rete che è stata quindi disconnessa) ha prodotto come esito un altro errore e l'arresto del programma. I messaggi possono variare o mancare del tutto. Se la funzione di guida fallisce in questo o in altro modo analogo, aprite un file selezionando un percorso valido con il comando Apri del menu File. Il caricamento può essere interrotto prima dell'effettiva esecuzione, purché Windows abbia definito una directory di lavoro valida per l'applicazione. Potrete quindi accedere alla guida dell'applicazione.


54) File troppo esteso per essere aperto. Utilizzare Wordpad...
Messaggio emesso da: NOTEPAD.EXE
Tipo: ingannevole

Questo messaggio appare in fase di caricamento di un documento con il Blocco Note se il file in questione è di dimensioni superiori a 63 KB. Il messaggio stesso suggerisce all'utente di utilizzare un altro editor di testi per intervenire sul documento. Se un file di dimensioni superiori a 63 KB viene incollato (tramite gli Appunti di Windows) all'interno di un documento aperto del Blocco Note il messaggio che comparirà è quello mostrato al punto precedente ("Memoria insufficiente...") In tale circostanza, non serve affatto chiudere altre applicazioni, ma solo a titolo precauzionale, aggiungere 8 megabyte di RAM per eventuali esigenze future.

Nessun commento:
Scrivi commenti

Random Posts