toc2 Motori di ricerca specializzati per adattarsi ai nuovi contenuti della Rete - Software Free & Open Source

Microsoft Edge, Microsoft, Browser Internet Firefox, Mozilla, estensioni OpenOffice, software libero, Writer, Impress, Calc PadFone, smartphone Matroska, multimedia Avast, antivirus, sicurezza html5, flash, giochi iPhone, iPod touch e iPad infografica, internet browsers, opera, mozilla firefox, chrome, internet explorer cloud computing, internet

sabato 18 luglio 2009

Motori di ricerca specializzati per adattarsi ai nuovi contenuti della Rete

Per trovare cioè che ci serve sono fondamentali i motori di ricerca, che si stanno evolvendo per adattarsi ai nuovi contenuti della Rete.

I motori di ricerca specializzati, a patto che esistano sugli argomenti che ci interessano, offrono sicuramente risposte più precise e mirate (spesso assai più utili e meno dispersive) dei motori generali.

I motori di ricerca specializzati, a patto che esistano sugli argomenti che ci interessano, offrono sicuramente risposte più precise e mirate (spesso assai più utili e meno dispersive) dei motori generali.
Si può partire da un sito specializzato che elenca tutti (credo) i motori delle diverse nazioni o quelli dedicati ai vari settori: è Beaucoup!. Con gli stessi obiettivi ci si può riferire a Buscopio, lo spagnolo «buscador de buscadores».
Oppure per indicazioni e link sui motori generali o specializzati sparsi per il mondo c'è un motore specializzato sui motori ed è in italiano...

Motori di Ricerca.it

Le Virtual Library (VL) raccolgono link (o anche testi) classificati per argomenti, periodi o zone geografiche: è uno dei più vecchi e migliori cataloghi di siti (web directory) sulle varie aree di studio, avviato da Tim Berners-Lee (l'inventore di html) e ora aggiornato da esperti dei diversi settori: si può partire dal Catalogo centrale delle WWW-VL. Motori di ricerca specializzati per filosofia sono lo statunitense Hippias e l'italiano SWIF.
Invece un motore specializzato nella ricerca su pagine di siti ".edu", cioè delle università statunitensi, è SearchEdu. Specializzati per la storia sono Argos, oppure per la storia contemporanea ci si può riferire al progetto Virtual Library di SISSCO: è una web direcotory su temi di storia italiana; mentre per le VL storiche delle altre nazioni si può partire dal Central catalogue.
In campo scientifico si può fare ricorrere a Filemazio che raccoglie le pubblicazioni in tema di ricerca scientifica diffuse sulla stampa nazionale ed ha quindi anche link per i maggiori quotidiani e settimanali.
In campo artistico ci si può riferire a un sito italiano su pitture e incisioni, oppure a qualche repertorio sui musei come Musei on line o Museum network o al portale dei musei.

Per le ricerche bibliografiche, cioé per trovare dei testi di autori o su argomenti specifici si può partire dall'AIB o dal catalogo generale delle biblioteche italiane: si riesce anche a sapere in quale biblioteca vicino a casa è reperibile il testo che ci interessa.
Altro catalogo classico è quello della Library of Congress o quello dell'Università di Karlsruhe.
Mentre per trovare e scaricare dei testi dalla rete ci si può riferire al progetto liber liber, o anche (particolarmente per la letteratura italiana) a Ariel, mentre per la filosofia c'è pure ResCogitans oppure Elios.
Infine, per le ricerche di testi attualmente reperibili nelle librerie si può fare riferimento a siti commerciali (i libri li vendono...) come InternetBookShop: si ottiene una lista aggiornata delle ultime pubblicazioni di un autore o su un preciso argomento. Questo sito è collegato ad uno gemello in Gran Bretagna, mentre per le altre lingue ci si può far guidare dalle categorie dei motori generali di ciascuna nazione: Shopping>libri.

Per la ricerca di indirizzi e-mail si possono usare: Bigfoot, Yahoo! People Search, Internet Address Finder o WhoWhere.
Anche provider italiani offrono un servizio simile: Mailory; ma in ogni caso occorre che chi vuole farsi trovare in questo modo abbia lasciato a qualcuno di questi motori specializzati il proprio indirizzo!

Infine le liste, cioè elenchi di indirizzi e-mail cui spedire la stessa «lettera circolare».
Le liste sono un po' come delle riviste specializzate sui più disparati argomenti che vengono «spedite» in formato e-mail a quelli che ne fanno richiesta lasciando il proprio indirizzo. Rappresentano un ottimo modo per tenersi aggiornati su argomenti a volte molto particolari o specialistici.
Alcune sono a pagamento, ma la maggior parte sono gratuite. Ad esempio Sophia, una lista sulla scuola e le nuove tecnologie, offre una versione dettagliata a pagamento e una «compact» gratuita, invece.
Per trovare la lista che interessa ci si può servire di elenchi, ormai però molto lunghi, divisi per settore o anche commentati. Però forse il servizio migliore è offerto da Liszt.

Un altro modo per tenersi aggiornati, ma intervenire anche attivamente su argomenti che ci interessano, sono i gruppi di discussione. Il poter intevenire comporta però anche la dispersività di queste risorse in Usenet...
Per una introduzione a usenet, FAQ, software specifici e la possibilità di effettuare ricerche ci si può servire di un sito governativo; mentre un motore specializzato è curato da Deja.com, ma anche Liszt offre una indicizzazione dei newsgroup.
Oppure si possono ricordare Tile.net e ForumOne. Poi anche la maggior parte dei motori di ricerca generali (Altavista, Hotbot, Excite, Infoseek, ad esempio) consentono qualche ricerca dei newsgroup o su Usenet.

Infine, le ricerche di file: software suddivisi per le varie piattaforme. Si può usare Shareware.com e TuCows.
Mentre per i file musicali si può usare il motore Lycos o il sito MP3.com. Comunque anche i motori di ricerca generali offrono la possibilità di ricerca di file, sia software che musicali.

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento:
Scrivi commenti

Random Posts