toc2 Guida a MAME ottimo emulatore universale di giochi Arcade, il più famoso tra tutti e uno dei più vecchi in circolazione (2a Parte). - Software Free & Open Source

Microsoft Edge, Microsoft, Browser Internet Firefox, Mozilla, estensioni OpenOffice, software libero, Writer, Impress, Calc PadFone, smartphone Matroska, multimedia Avast, antivirus, sicurezza html5, flash, giochi iPhone, iPod touch e iPad infografica, internet browsers, opera, mozilla firefox, chrome, internet explorer cloud computing, internet

venerdì 3 maggio 2013

Guida a MAME ottimo emulatore universale di giochi Arcade, il più famoso tra tutti e uno dei più vecchi in circolazione (2a Parte).

mame logoQuesta guida NON vuole assolutamente essere una guida completa ed esaustiva all'uso di MAME. Esistono già molte guide per questo scopo, che sviscerano l'emulatore in ogni sua singola opzione e che vi spiegano ogni singola voce di ogni singolo menù del programma.

Questa guida è invece dedicata a coloro che masticano poco computer ma che magari hanno passato la loro gioventù su quelle macchine che hanno creato la storia del videogame e che ora vogliono rivivere quell'esperienza, ma anche per i più giovani, cresciuti a pane e console, e che quindi mancano di quelle piccole sottigliezze necessarie a fare funzionare un software che è solo apparentemente facile da usare.
Molte delle cose che troverete scritte su questa guida potranno sembrare banali e scontate, ma vi posso garantire che se sono presenti è perchè sono state chieste, sui forum o nelle chat, almeno un paio di volte.

Non saltatele, leggete comunque tutto, perchè se riuscite a capire i meccanismi che ci sono dietro il funzionamento base di MAME riuscirete a risolvere in maniera rapida ed autonoma la maggior parte dei problemi che incontrerete all'inizio con questo programma.
mame-15.jpg
MAME è un emulatore finalizzato alla riproduzione via software delle macchine arcade, i videogames presenti nei bar e nelle sale giochi. Lo scopo primario di questo progetto è quello di documentare nella maniera più precisa possibile l'hardware su cui questi giochi funzionavano. Per fare questo gli sviluppatori scrivono per ciascun singolo gioco una porzione di programma (chiamata comunemente driver) che riproduce via software (emula, per l'appunto) la SCHEDA HARDWARE, con tutte le sue periferiche, che faceva funzionare il programma del gioco. Per questo motivo, MAME da solo non serve quasi a nulla, in quanto manca proprio la parte che più ci interessa, ovvero il PROGRAMMA DEL GIOCO.

Questi vengono solitamente distribuiti a parte, in formato .zip, sotto il nome di ROM o romset. Senza di questo, sarebbe come avere un PC senza sistema operativo. MAME quindi emula solo l'hardware, e lo fa primariamente a scopo documentativo, mentre il poter giocare ai giochi è da considerare, secondo le parole del createre di mame Nicola Salmoria, solamente "un piacevole effetto collaterale".

E' molto importante tenere sempre a mente questo punto di vista in quanto permette di capire ad esempio perchè molti giochi funzionano male, o pur essendo inclusi nel progetto non funzionano per nulla. Con questa visione di sviluppo, l'emulazione del gioco risulta pressochè identica al gioco originale, senza scorciatoie che potrebbero migliorare la giocabilità, ma potrebbero togliere dettagli al gioco stesso. Altro punto da tenere presente è che trattandosi di un progetto pubblico, tutti possono accedere al sorgente del progetto e, con le dovute capacità, dare il loro contributo, migliorando i driver dove altri, magari, si sono dovuti arrendere.

Ed è questa la spiegazione dell'inclusione nel progetto di giochi al momento non funzionanti, scelta che ha permesso in passato a persone esterne al progetto di superare limiti ritenuti, fino ad allora, insuperabili.
mame1
Non fate l'errore di considerare MAME un software "plug & play", in cui basta premere un bottone per giocare. Non solo vi imbatterete in molti problemi che con il giusto approccio potreste risolvere in pochi istanti, ma vi perdereste buona parte delle cose che rendono questo programma unico ed inimitabile.

Per iniziare:
Per poter giocare con i vari giochi emulati da MAME sono necessarie solamente due cose: l'emulatore e le ROM. Esistono svariate versioni di MAME, caratterizzate da un numero preceduto da ZERO (es 0.128, oppure 0.128u2, dove la u identifica una versione intermedia, una "beta" pubblicata per testare gli sviluppi prima della pubblicazione della versione stabile successiva). Solitamente, più alto è il numero, più la versione è aggiornata, e quindi ci saranno più giochi e meglio emultati. Inoltre, ci saranno maggiori possibilità che le rom che reperirete in internet siano compatibili con questa versione. Esistono inoltre diverse edizioni, riconoscibili da sigle o suffissi al nome, in cui la differenza principale sono la presenza o meno di una interfaccia grafica con più o meno funzioni. Per un utente alle prime armi conviene partire con una edizione provvista di interfaccia grafica, come ad esempio MAMEUI (ex MAME32) oppure l'ottimo Madda's MAME, che anche se solo alle versioni stabili, ha l'interfaccia in Italiano.

L'emulatore non viene comunque MAI distribuito assieme a giochi (ROM), in quanto si tratta di programmi coperti da copyright esattamente come un film o un mp3, e pertanto la legge ne vieta la distribuzione. Esistono però alcune ROM che possono essere utilizzare e distribuite liberamente, purchè utilizzate a soli scopi personali. Possono essere scaricate dal sito ufficiale di MAME; http://www.mamedev.org/. Per tutte le altre, un po' di google e di iniziativa personale dovrebbero essere più che sufficienti. Sappiate solamente che sono TUTTE disponibili gratuitamente, per cui siti che vi chiedono un pagamento anche solo per permettervi di accedere alla lista delle ROM sono assolutamente da evitare.
Mame1
  
Installazione dell'emulatore e dei giochi.
Scaricate la versione di MAME che preferite, e installatela. Dipendendo da quale versione scaricate o da dove la prendete, potreste trovarvi di fronte a due tipi di files: un archivio ZIP (o "cartella compressa" secondo windows XP e successivi) oppure un file autoestranente in formato EXE (solitamente in formato 7zip):
File ZIPIcona di file WINZIP, può cambiare se usate altri progrmammi di compressione
Cartella Compressa Icona di Cartella Compressa in Windows XP, può cambiare con altri sistemi operativi
File 7zip Icona di File Autoestraente in formato 7zip

Nel primo caso dovrete estrarre MANUALMENTE il contenuto, selezionando il file con il tasto destro del mouse e selezionando quindi dal menù che compairà la voce ESTRAI (o simile, dipende se avete o meno installato un programma come WinZIP o altro). MAME NON funzionerà se lanciato da dentro la cartella compressa, o meglio, il programma si avvierà ma sarà impossibile utilizzarlo. Selezionate DOVE volete scompattare la il programma, creando ad esempio una cartella apposita (es: c:/MAME/)
Nel secondo caso, avviando il programma vi verrà chiesto direttamente dove scompattare l'emulatore. Selezionate la cartella che più vi aggrada e confermate.

Andate ora nella cartella dove avete scompattato il tutto, vi dovreste trovare una situazione come questa: (passate il mouse sopra l'immagine per vedere una breve descrizione di ciascuna cartella)

Selezionate l'eseguibile di MAME ed avviatelo

Noterete sulla sinistra una colonna riportante diverse classificazioni ("All Games", "Available", "Favorites" e molte altre, oppure il loro corrispondente in italiano nel caso di Madda's mame, "Tutti i giochi", "Disponibili", "Preferiti" ecc). Selezionando queste opzioni potrete filtrare rapidamente i giochi, in base alla opzione scelta. Alla prima installazione, senza nessuna ROM, la lista "All games" vi mostrerà l'elenco di tutti i giochi emulati, la lista "Available" sarà vuota, in quanto mostra tutti i giochi di cui avete le rom, e voi, per ora, non ne avete nessuna...

Procuratevi ora un paio di ROM da mamedev.org. Le ROM vanno salvate nella sottocartella ROMS. Se quindi avrete scompattato l'emulatore in c:\MAME, le ROM andranno messe nella sottocartella c:\MAME\ROMS. Controllate nuovamente l'immagine poco sopra, con l'elenco delle cartelle, per capire meglio la situazione.

Tornate nell'emulatore, e premete il tasto F5. Il programma farà una scansione della cartella ROMS e vi mostrerà ora, se selezionate la lista "Available/Disponibili", i titoli dei giochi di cui avete scaricato le ROM. Se non è così, verificate con cura dove avete salvato le ROM. ATTENZIONE: se siete alle primissime armi, usate SOLAMENTE le rom presenti su mamedev.org. Altre ROM potrebbero avere dei requisiti diversi, di cui parlerò in seguito, che potrebbero rendere i giochi non disponibili anche se le rom sono corrette e posizionate nella cartella giusta. Per questo è importante che, almeno per capire il meccanismo base, voi usiate una rom SICURAMENTE CORRETTA. Se i giochi compaiono nella cartella "Available", basta un doppio click del mouse sul titolo per poter giocare.



Ricerca personalizzata
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento:
Scrivi commenti

Random Posts