toc2 Allegare file di grandi dimensioni ai messaggi di posta con Gmail. - Software Free & Open Source

Microsoft Edge, Microsoft, Browser Internet Firefox, Mozilla, estensioni OpenOffice, software libero, Writer, Impress, Calc PadFone, smartphone Matroska, multimedia Avast, antivirus, sicurezza html5, flash, giochi iPhone, iPod touch e iPad infografica, internet browsers, opera, mozilla firefox, chrome, internet explorer cloud computing, internet

giovedì 19 settembre 2013

Allegare file di grandi dimensioni ai messaggi di posta con Gmail.

Inviare allegati pesanti da Gmail.
Chi utilizza l'interfaccia web di Gmail per l'invio e la ricezione della posta elettronica, può spedire allegati pesanti appoggiandosi direttamente al servizio Google Drive.

Si tratta di una novità che Google ha introdotto a fine novembre 2012 e che si rivela particolarmente utile che permette di allegare file di grandi dimensioni al messaggio di posta e di collocarli invece sull'account Google Drive dell'utente.

GmailDrive

Nell'e-mail spedita da Gmail sarà semplicemente inserito un riferimento, un link, al file salvato sui server di Google.

Per inviare allegati di grandi dimensioni da Gmail basterà, in fase di composizione del messaggio, portare il puntatore del mouse sull'icona Allega file quindi scegliere Inserisci file utilizzando Drive:

Servendosi della successiva finestra, si potranno caricare sul servizio Google Drive gli allegati da spedire insieme con il messaggio di posta elettronica. Grazie al meccanismo messo a disposizione da Google, si possono caricare allegati di dimensioni massime pari a 10 GB, ben 400 volte più grandi rispetto al limite massimo di 25 MB imposto per gli allegati di tipo tradizionale.

I file possono essere trascinati sulla finestra di Google oppure scelti "navigando" entro il file system cliccando sull'apposito pulsante (Seleziona i file dal tuo computer). In questo caso, è stato richiesto il caricamento di un file di dimensioni di poco superiori al gigabyte:

Per confermare l'upload del file selezionato, basterà cliccare sul pulsante blu Carica.

Non appena la procedura di upload sarà terminata, Google mostrerà un riferimento al file caricato sul servizio Drive direttamente nel corpo del testo dell'e-mail, sotto forma di link.
Inviando il messaggio, Gmail mostrerà l'avviso seguente:

Cliccando su Condividi e invia, il destinatario potrà accedere al file caricato su Google Drive e scaricarlo immediatamente.
Chiunque possegga il link per accedere al file pubblicato su Drive avrà titolo per scaricarlo. Se il destinatario, comunque, terrà segreto tale link senza inoltrare ad altre persone l'e-mail ricevuta, nessun altro potrà "indovinare" l'URL per risalirvi. D'altra parte, anche nel caso dei normali allegati, è consentito a chiunque inoltrare il contenuto di e-mail (allegati compresi) a terzi.
Lo pseudo-allegato verrà memorizzato da Google nella directory radice di Drive (a questo indirizzo). Per evitare confusione e fare in modo che la cartella principale di Drive non diventi troppo affollata, è comunque possibile spostare il file allegato all'e-mail a proprio piacimento.

Cliccandovi con il tasto destro del mouse quindi selezionando Sposta in, si potrà spostare il file in un'altra cartella (Crea nuova cartella consente di creare eventualmente una nuova directory). Il download del file da parte del destinatario dell'e-mail resterà comunque fattibile e non sarà quindi influenzato dalla sua ricollocazione in Google Drive.

Solo eliminando il file da Drive questo non risulterà più scaricabile.

Una funzionalità similare viene offerta da Yahoo! Mail che, a differenza di Gmail, grazie ad una collaborazione avviata con Dropbox, consente di caricare file di grandi dimensioni sull'account "in the cloud" inserendo poi un riferimento per il download nell'e-mail in fase di composizione.

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento:
Scrivi commenti

Random Posts