Microsoft Edge, Microsoft, Browser Internet Firefox, Mozilla, estensioni OpenOffice, software libero, Writer, Impress, Calc PadFone, smartphone Matroska, multimedia Avast, antivirus, sicurezza html5, flash, giochi iPhone, iPod touch e iPad infografica, internet browsers, opera, mozilla firefox, chrome, internet explorer cloud computing, internet

martedì 10 settembre 2013

Come ottimizzare la durata delle batterie dei notebook.

Una delle principali preoccupazioni di chi ha acquistato un computer portatile è conoscere il modo ottimale di ricaricare la batteria per non trovarsi, dopo qualche mese, a doverla sostituire per via di un non corretto metodo di ricarica.

Vi sono molti fattori che incidono sulla durata della batteria: Le applicazioni in esecuzione automatica installate dal produttore del computer che il più delle volte non servono e che oltre a rendere il sistema operativo meno performante incidono anche sulla durata di carica; l'energia consumata per creare l'immagine sullo schermo del computer; l'energia consumata dalle parti elettroniche quali il processore, la memoria, le unità di memorizzazione.

notebook-portatili-batteria-trucchi

Ecco una serie di consigli per raggiungere l'obiettivo:

Come ricaricare la batteria

Effettuare la prima carica completa
Le batterie al litio-ione non soffrono dell’effetto memoria, cioè non riducono la propria capacità se non si caricano e scaricano completamente. Per ottenere le migliori prestazioni, i produttori consigliano una prima carica completa della durata che dipende dalla capacità della batteria stessa.
Non caricare inutilmente
Non lasciare inutilmente in carica la batteria quando è già completamente carica, per evitare di sottoporre la batteria a continue micro-cariche ed a surriscaldamenti che chiaramente ne riducono la durata.
Non usare il portatile con batteria ed alimentatore allo stesso tempo
Usare il portatile collegato alla corrente con la batteria inserita, anche se non completamente carica, sottopone la batteria ad un eccessivo surriscaldamento, farlo solo se bisogna ricaricarla ma, se è carica toglierla dal portatile ed usare l’alimentatore di rete per alimentare il computer.
Lasciare scaricare completamente la batteria una volta al mese
E’ buona regola, (nonostante le batterie al litio-ione non soffrono dell’effetto memoria) lasciarle scaricare del tutto una volta al mese (è un termine indicativo dipende dall’utilizzo del computer).
Evitare gli stress termici
Le batterie al litio-ione sono sensibili agli stress termici, dunque per non ridurne la vita, è meglio evitare sbalzi di temperatura. Le batterie al Li-Ion andrebbero mantenute in ambienti con basse temperature, in teoria andrebbero mantenute in frigorifero, l'invecchiamento è molto più rapido alle alte temperature, non vanno tenute ad esempio all'interno delle automobili sotto il sole, perché oltre a ridurne la vita vi è il pericolo che possano esplodere.
Stoccaggio a lungo termine
Se si prevede di non utilizzare il computer portatile per un lungo periodo, rimuovere e conservare la batteria con una carica al 50% in un luogo fresco. Se si lascia la batteria completamente scarica, può subentrare una condizione per cui la batteria non sarà più in grado di mantenere la carica. Viceversa se viene conservata a lungo con una carica al 100%, si può verificare un deterioramento della capacità della batteria con una conseguente diminuzione dell’autonomia.

Ottimizzare la durata della batteria:
Riduzione della luminosità
Maggiore è la luminosità dello schermo, maggiore è il consumo di energia. La maggior parte dei computer sono configurati per ridurre la luminosità automaticamente non appena il cavo di alimentazione viene scollegato per aumentarla di nuovo, quando il cavo viene ricollegato.
Accensione, spegnimento
Oltre alla regolazione della luminosità dello schermo, è possibile attivare le funzionalità di gestione dell'energia del dispositivo. I moderni sistemi operativi offrono la possibilità di estendere la durata della batteria regolando il consumo energetico e le prestazioni tramite programmi che consentono di visualizzare lo stato della batteria avvisando quando la carica della batteria raggiunge la soglia minima (configurabile) di energia disponibile, disattivano i dispositivi quali lo schermo e il disco rigido durante i periodi di inattività e regolano il consumo del processore.
Dispositivi inutilizzati o indesiderati
Spegnere tutti i dispositivi inutilizzati, come i dispositivi Wi-Fi, Bluetooth, questi dispositivi possono consumare notevolmente la carica della batteria. Evitare, inoltre, attività multimediali, quali giocare, ascoltare musica o vedere un film (evitare, quindi, CD e DVD). Inoltre, se non strettamente necessario, disattivate tutte le periferiche esterne collegate al portatile, come ad esempio Hard Disk esterni USB.
Deframmentazione
L’Hard Disk del computer, è sempre in funzione quando il computer è acceso alla ricerca di dati in esso memorizzati, effettuare periodicamente la deframmentazione che ottimizza il posizionamento dei dati consentendo alle testine di lettura del disco di individuare le informazioni più velocemente e di ridurre lo spostamento delle testine da settori non contigui del disco.
Aumentare la RAM
Se si nota un elevato grado di attività del disco rigido, durante l'uso normale, è possibile che il sistema non ha memoria RAM a sufficienza e compensa la mancanza affidandosi al disco rigido per la memoria virtuale. Aggiungendo più memoria al notebook, si utilizza di meno la memoria virtuale riducendo l’attività dell’Hard Disk.
Chiudere le applicazioni non utilizzate
Utilizzare poche applicazioni per volta, i programmi utilizzano energia anche quando sono inattivi, ma se vengono eseguite più applicazioni contemporaneamente, specialmente quando la memoria è insufficiente, il consumo della batteria aumenta. Ridurre inoltre le applicazioni che vengono caricate nella memoria del sistema al momento dell'avvio, utilizzare solo quelle che si usano regolarmente.

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento:
Scrivi commenti

Random Posts