toc2 Tre antivirus per netbook tutti gratuiti, che si caratterizzano per la loro leggerezza e stabilità. - Software Free & Open Source

Microsoft Edge, Microsoft, Browser Internet Firefox, Mozilla, estensioni OpenOffice, software libero, Writer, Impress, Calc PadFone, smartphone Matroska, multimedia Avast, antivirus, sicurezza html5, flash, giochi iPhone, iPod touch e iPad infografica, internet browsers, opera, mozilla firefox, chrome, internet explorer cloud computing, internet

domenica 23 febbraio 2014

Tre antivirus per netbook tutti gratuiti, che si caratterizzano per la loro leggerezza e stabilità.

La maggior parte dei netbook non offre una potenza di calcolo paragonabile a quella dei pc fissi o dei tradizionali laptop.

Anche per questo è importante selezionare al meglio il software da utilizzare in modo che non incida troppo sulle risorse di sistema.

Uno dei modi migliori per risparmiare CPU e RAM è utilizzare un antivirus leggero, che non appesantisca il sistema ma che, allo stesso tempo, assicuri una protezione dalle minacce più diffuse in rete.


Sotto trovate tre diversi antivirus, tutti gratuiti, che si caratterizzano per la loro leggerezza e stabilità.

Microsoft Security Essentials.
micorosft-security-essentials
Per chi utilizza Windows 7 o Vista nel proprio netbook,  Microsoft Security Essential (MSE) può essere una buona scelta. Come i tradizionali programmi di questo tipo, MSE ha bisogno di scaricare un file con gli aggiornamenti in modo da poter identificare i virus. La scansione è veloce, può essere programmata e riconosce il 98.5% dei file potenzialmente dannosi. Contrariamente alle prime versioni BETA, le nuove utilizzano tecnologie euristiche avanzate per il riconoscimento delle minacce.

Immunet Protect.
immunet-protect
Si tratta del più leggero dei tre, con circa 5 mega di memoria RAM utilizzata su Windows 7. L’impatto sulla CPU è scarsissimo, anche durante la scansione completa del sistema ed i vari pop-up che segnalano la bontà o meno di un eseguibile appena scaricato. Immunet non richiede il download di un file con le definizioni (si basa su architettura “cloud”), ha un’interfaccia grafica ancora in via di sviluppo e si può scaricare in appena 5MB. Gli utenti che lo utilizzano (e che contribuiscono al riconoscimento dei virus vista l’architettura cloud) sono al momento più di 27.000, il che assicura un buon livello di protezione.

panda-cloud-av
Panda è stata la prima azienda a presentare un antivirus cloud. Come Immunet, il consumo di CPU e RAM è veramente basso (circa 8MB), la scansione è veloce e la protezione è assicurata anche quando si è disconnessi dalla rete grazie ad un meccanismo di cache interna. Uno dei grandi vantaggi di Panda rispetto a Immunet è la base utenti, che contribuisce a fornire un grado di protezione decisamente affidabile.

Avete altri software antivirus per netbook da consigliare? Lasciate pure un commento!

fonte: Il Software
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento:
Scrivi commenti

Random Posts