Microsoft Edge, Microsoft, Browser Internet Firefox, Mozilla, estensioni OpenOffice, software libero, Writer, Impress, Calc PadFone, smartphone Matroska, multimedia Avast, antivirus, sicurezza html5, flash, giochi iPhone, iPod touch e iPad infografica, internet browsers, opera, mozilla firefox, chrome, internet explorer cloud computing, internet

martedì 9 settembre 2014

Guida HTML: gestione del testo e proprietà di base.

La gestione del testo e della tipografia è un aspetto essenziale dei CSS. Le proprietà che definiscono il modo in cui il testo appare sullo schermo sono tante e abbiamo deciso di suddividere l’argomento in due lezioni. Iniziamo quindi dalle proprietà di base. Sono quelle che definiscono i seguenti aspetti:

    il font da usare;
    la sua dimensione;
    la sua consistenza
    l’interlinea tra le righe;
    l’allineamento del testo:
    la sua decorazione (sottolineature, etc.).

Presenteremo qui una panoramica generale. Per gli approfondimenti è vivamente consigliata anche la lettura degli articoli suggeriti alla fine della lezione.

html guida

La proprietà font-family.

La proprietà font-family serve a impostare il tipo di carattere tipografico per una qualunque porzione di testo. Si applica a tutti gli elementi ed è ereditata.

Gli uomini del W3C hanno creato un meccanismo che consente all’autore di impostare nei CSS non un unico font, ma un elenco di caratteri alternativi. Il meccanismo funziona così:
p {font-family: Arial, Verdana, sans-serif;}

Quando la pagina viene caricata, il browser tenterà di usare il primo font della lista. Se questo non è disponibile sul dispositivo dell’utente userà il secondo. In mancanza anche di questo, verrà utilizzato il font principale della famiglia sans-serif presente sul sistema. La spiegazione di tutto ciò è semplice: ovviare al problema dei diversi font presenti sulle varie piattaforme.

Dunque: quando si imposta la proprietà font-family si possono usare tutti i font che desideriamo, valutando la loro presenza sui vari sistemi e non dimenticando mai di inserire alla fine l’indicazione di una famiglia generica. Esse sono cinque (tra parentesi riportiamo i caratteri predefiniti su ciascuna sui sistemi Windows):

    serif (Times New Roman);
    sans-serif (Arial);
    cursive (Comic Sans);
    fantasy (Allegro BT);
    monospace (Courier).

I nomi dei font della lista vanno separati dalla virgola. I caratteri con nomi composti da più parole vanno inseriti tra virgolette.

Sintassi ed esempi.

selettore {font-family: <font 1>, <font2>, ....,<famiglia generica>;}

Ed ecco un semplice snippet di codice esemplificativo:
div {font-family: Georgia, "Times New Roman", serif;}

La proprietà font-size.

Insieme a font-family è la proprietà considerata essenziale nella definizione dell’aspetto del testo, di cui definisce le dimensioni. È applicabile a tutti gli elementi ed ereditata.

Sintassi ed esempi.

selettore {font-size: valore;}

I valori delle dimensioni del testo possono essere espressi in vari modi. I diversi sistemi si possono distinguere a seconda che definiscano le dimensioni in senso assoluto o relativo. Dimensione assoluta significa che essa non dipende da nessun altro elemento ed è quella definita dall’unità di misura usata. Dimensione relativa significa che essa viene calcolata in base alla dimensione del testo dell’elemento parente.

Sono valori assoluti:

    le sette parole chiave xx-small, x-small, small, medium, large, x-large, xx-large;
    quelli espressi con le seguenti unità di misura: pixel (px), centimetri (cm), millimetri (mm), punti (pt), picas (pc), pollici (in), x-height (ex). Di tutte queste unità, le uniche proponibili per il testo sono punti e pixel. Si consiglia di usare la prima solo per CSS destinati alla stampa.

Sono valori relativi:

    le parole chiave smaller e larger;
    quelli espressi in em;
    quelli espressi in percentuale.

Nelle pratiche più comuni, la scelta del dimensionamento dei font viene fatta tra pixel, em e percentuale.
p {font-size: 12px;}
div {font-size: 50%;}
h2 {font-size: 1.2em;}

La proprietà font-weight.

Serve a definire la consistenza o "peso" visivo del testo. Si applica a tutti gli elementi ed è ereditata.

Sintassi ed esempi.

selettore {font-weight: valore;}

Il "peso" visivo di un carattere può essere espresso con una scala numerica o con parole chiave:

    valori numerici: 100 – 200 – 300 – 400 – 500 – 600 – 700 – 800 – 900 ordinati in senso crescente (dal più leggero al più pesante);
    normal: valore di default, è l’aspetto normale del font ed equivale al valore 400;
    bold: il carattere acquista l’aspetto che definiamo in genere ‘grassetto’; equivale a 700;
    bolder: misura relativa; serve a specificare che una determinata porzione di testo dovrà apparire più pesante a livello visuale rispetto al testo dell’elemento parente;
    lighter: misura relativa; il testo sarà più leggero di quello dell’elemento parente.

p {font-weight: 900;}
div {font-weight: bold;}

La proprietà font-style.

Imposta le caratteristiche del testo in base ad uno di questi tre valori:

    normal: il testo mantiene il suo aspetto normale;
    italic: formatta il testo in corsivo;
    oblique: praticamente simile a italic.

La proprietà si applica a tutti gli elementi ed è ereditata.

Sintassi ed esempi.

selettore {font-style: valore;}
p {font-style: italic;}

La proprietà line-height.

Grazie a line-height è possibile usare nelle nostre pagine un sistema di interlinea paragonabile a quello dei word-processor. La proprietà, in realtà, serve a definire l’altezza di una riga di testo all’interno di un elemento blocco. Ma l’effetto ottenuto è appunto quello di impostare uno spazio tra le righe. La proprietà si applica a tutti gli elementi ed è ereditata.

Sintassi ed esempi.
selettore {line-height: valore;}

I valori che è possibile utilizzare sono:

    normal: il browser separerà le righe con uno spazio ritenuto "ragionevole"; dovrebbe corrispondere a un valore numerico compreso tra 1 e 1.2;
    un valore numerico: usando valori numerici tipo 1.2, 1.3, 1.5 si ottiene questo risultato: l’altezza della riga sarà uguale alla dimensione del font moltiplicata per questo valore;
    un valore numerico con unità di misura: l’altezza della riga sarà uguale alla dimensione specificata;
    percentuale: l’altezza della riga viene calcolata come una percentuale della dimensione del font.

Il consiglio è di non usare mai la percentuale, di valutare attentamente l’utilizzo di unità esplicite e di affidarsi senza problemi al valore numerico.
p {line-height: 1.5;}
body {line-height: 15px;}

La proprietà font.

La proprietà font è una proprietà a sintassi abbreviata che serve a impostare con una sola dichiarazione tutte le principali caratteristiche del testo. Le proprietà definibili in forma abbreviata con font sono:

    font-family;
    font-size;
    line-height;
    font-weight;
    font-style;
    font-variant;
    font di sistema.

Sintassi ed esempi.
selettore {font: valori;}

Alcune indicazioni sull’uso. I valori relativi alle singole proprietà non vanno separati da virgole. Virgola che deve invece separare i valori definiti per la font-family. Anche in questo caso i nomi dei font costituiti da più parole vanno racchiusi tra virgolette. Per quanto riguarda l’ordine, la dichiarazione dovrebbe sempre finire con la coppia font-size > font-family.

Il valore della proprietà line-height si imposta invece così, facendo seguire il suo valore a quello di font-size e separando i due con una slash:

font-size/line-height

Nel codice che segue definiamo nell’ordine: font-weight, dimensione/interlinea, font-family.
p {font: bold 12px/1.5 Georgia, "Times New Roman", serif;}

Allineare il testo: la proprietà text-align.

La proprietà serve a impostare l’allineamento del testo. È ereditata e si applica a tutti gli elementi.

Sintassi ed esempi.

selettore {text-align: valore;}

I valori possono essere rappresentati da una delle seguenti keyword:

    left: allinea il testo a sinistra;
    right: allinea il testo a destra;
    center: centra il testo;
    justify: giustifica il testo.

p {text-align: center;}
div {text-align: justify;}

La proprietà text-decoration.

Imposta particolari decorazioni e stili per il testo. Ereditabile e applicabile a tutti gli elementi.

Sintassi ed esempi.

selettore {text-decoration: valore o valori;}

I valori che è possibile usare sono:

    none: il testo non avrà alcuna decorazione particolare;
    underline: il testo sarà sottolineato;
    overline: il testo avrà una linea superiore;
    line-through: il testo sarà attraversato da una linea orizzontale al centro;
    blink: testo lampeggiante.

p {text-decoration: none;}
a { text-decoration: underline;}

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

3d

Nessun commento:
Scrivi commenti

Random Posts