Microsoft Edge, Microsoft, Browser Internet Firefox, Mozilla, estensioni OpenOffice, software libero, Writer, Impress, Calc PadFone, smartphone Matroska, multimedia Avast, antivirus, sicurezza html5, flash, giochi iPhone, iPod touch e iPad infografica, internet browsers, opera, mozilla firefox, chrome, internet explorer cloud computing, internet

giovedì 10 maggio 2012

Utilizzare il controllo degli errori in Excel per correggere errori comuni nelle formule.

excel_logoAnalogamente al correttore ortografico, che controlla gli errori nei dati immessi nelle celle, è possibile implementare regole per il controllo degli errori nelle formule. 

Tali regole non garantiscono che il foglio di lavoro sia privo di errori ma consentono di individuare quelli più comuni. Le regole possono essere attivate o disattivate singolarmente.È possibile contrassegnare e correggere gli errori uno alla volta, con modalità analoghe al correttore ortografico, oppure direttamente nel foglio di lavoro non appena si verificano durante la creazione di formule. In entrambi i casi, se viene rilevato un errore, nell'angolo superiore sinistro della cella viene visualizzato un triangolo.

Errore di formula in una cella.
Gli errori che non consentono di restituire un risultato, come la divisione di un numero per zero, richiedono particolare attenzione e visualizzano un valore di errore nella cella (in questo caso, #DIV/0!). Altri errori possono essere meno gravi, come una formula che sembra essere incoerente con quelle adiacenti. La formula restituisce un risultato corretto, ma l'errore segnala che è consigliabile esaminare la formula.

È possibile correggere un errore utilizzando le opzioni visualizzate oppure ignorarlo facendo clic su Ignora errore. Se un errore viene ignorato in una particolare cella, l'errore in tale cella non verrà visualizzato nei controlli futuri. È possibile tuttavia reimpostare tutti gli errori ignorati in precedenza in modo che vengano visualizzati di nuovo.

Attivare o disattivare le regole di controllo degli errori

  1. Fare clic sulla scheda File, su Opzioni e quindi sulla categoria Formule.
  2. In Regole controllo errori selezionare o deselezionare le caselle di controllo relative alle regole seguenti:
  • Celle con formule che restituiscono un errore    La formula non utilizza la sintassi, gli argomenti o i tipi di dati previsti. I valori di errore includono #DIV/0!, #N/D, #NOME?, #NULLO!, #NUM!, #RIF! e #VALORE!. Le cause e le soluzioni variano a seconda del valore di errore.
Per ulteriori informazioni sulla correzione di questi errori, utilizzare i collegamenti disponibili nell'elenco
 
Vedere anche.
Nota   Un valore di errore immesso direttamente in una cella non viene contrassegnato come errore.
  • Formula per la colonna calcolata non coerente nelle tabelle    Una colonna calcolata può includere formule diverse rispetto alla formula di colonna dando origine a un'eccezione. Le eccezioni delle colonne calcolate vengono generate quando si effettua una delle operazioni illustrate di seguito.
  • Si digitano dati diversi da una formula in una cella di una colonna calcolata.
  • Si digita una formula in una cella di una colonna calcolata e quindi si fa clic su AnnullaIcona del pulsante sulla barra di accesso rapido.
  • Si digita una nuova formula in una colonna calcolata che contiene già una o più eccezioni.
  • Si copiano dati nella colonna calcolata che non corrispondono alla formula in essa contenuta.
Nota:
   Se i dati copiati contengono una formula, questa sovrascriverà i dati presenti nella colonna calcolata.
  • Si sposta o si elimina una cella in un'altra area del foglio di lavoro alla quale fa riferimento una delle righe di una colonna calcolata.
  • Celle contenenti anni rappresentati da due cifre    La cella contiene una data il cui secolo può essere interpretato in modo errato nelle formule. La data nella formula =ANNO("1/1/31") ad esempio può riferirsi sia al 1931 sia al 2031. Utilizzare questa regola per controllare le date ambigue.
  • Numeri formattati come testo o preceduti da apostrofo    La cella contiene numeri che sono memorizzati come testo. Ciò si verifica in genere con dati importati da origini diverse. La memorizzazione di numeri come testo può causarne l'ordinamento errato e renderne impossibile il calcolo. È pertanto consigliabile convertire le relative celle in un formato numero.
  • Formule non coerenti con le altre formule presenti nell'area    Lo schema della formula non corrisponde a quello utilizzato nelle formule circostanti. In molti casi, le formule adiacenti ad altre formule differiscono esclusivamente per i riferimenti utilizzati. Nell'esempio seguente relativo a quattro formule adiacenti, viene visualizzato un errore accanto alla formula =SOMMA(A10:F10) perché le formule adiacenti incrementano di una riga, mentre la formula =SOMMA(A10:F10) incrementa di 8 righe . La formula prevista è =SOMMA(A3:F3).
A
Formule
=SOMMA(A1:F1)
=SOMMA(A2:F2)
=SOMMA(A10:F10)
=SOMMA(A4:F4)
  • Se i riferimenti utilizzati in una formula non sono coerenti con quelli delle formule adiacenti, verrà visualizzato un errore.
  • Formule che omettono celle nell'area    Una formula potrebbe non includere automaticamente riferimenti a dati inseriti tra l'intervallo di dati originale e la cella che contiene la formula. Questa regola confronta il riferimento in una formula con l'intervallo di celle effettivo adiacente alla cella che contiene la formula. Se le celle adiacenti contengono ulteriori valori e non sono vuote, viene visualizzato un errore accanto alla formula.
Viene ad esempio inserito un errore accanto alla formula =SOMMA(A2:A4) quando questa regola viene applicata, perché le celle A5, A6 e A7 sono adiacenti alle celle a cui viene fatto riferimento nella formula (A2:A4) e anche alla cella che contiene la formula (A8) e queste tre celle (A5, A6 e A7) contengono dati a cui la formula avrebbe dovuto fare riferimento.
A
Fattura
15.000
9.000
8.000
20.000
5.000
22.500
=SOMMA(A2:A4)
  • Celle non bloccate contenenti formule    La formula non è protetta. Per impostazione predefinita tutte le celle in un foglio di lavoro sono protette, pertanto la protezione della cella è stata disattivata da un utente. Quando una formula è protetta, non può essere modificata senza prima disattivarne la protezione. Verificare se la cella non debba essere protetta. La protezione delle celle che contengono le formule ne impedisce la modifica, evitando così errori futuri.
  • Formula con riferimenti a celle vuote    La formula contiene un riferimento a una cella vuota. Ciò può portare a risultati indesiderati, come illustrato nell'esempio seguente.
Si presuma di dover calcolare la media dei numeri nella colonna di celle seguente. Se la terza cella è vuota, non verrà inclusa nel calcolo perché considerata priva di valori, pertanto il risultato sarà 22,75. Se la terza cella contiene 0 (considerato un valore), la cella verrà inclusa nel calcolo e il risultato sarà 18,2.
A
Dati
24
12
45
10
=MEDIA(A2:A6)
  • Immissione di dati non validi in una tabella    In una tabella è presente un errore di convalida. Controllare l'impostazione di convalida della cella facendo clic su Convalida dati nel gruppo Strumenti dati della scheda Dati.

Correggere gli errori comuni delle formule uno per volta

Se in precedenza è stato eseguito il controllo degli errori nel foglio di lavoro, gli errori ignorati verranno visualizzati solo dopo essere stati opportunamente reimpostati.
  1. Selezionare il foglio di lavoro in cui controllare gli errori.
  2. Se il foglio di lavoro viene calcolato manualmente, premere F9 per eseguire nuovamente il calcolo.
  3. Nel gruppo Verifica formule della scheda Formule fare clic su Controllo errori.
Gruppo Verifica formule della scheda Formule
Se vengono rilevati errori, verrà visualizzata la finestra di dialogo Controllo errori.
  1. Se alcuni errori sono stati ignorati in precedenza, è possibile ricontrollarli eseguendo le operazioni seguenti (è possibile mantenere aperta la finestra di dialogo Controllo errori):
    1. Nella scheda File fare clic su Opzioni e quindi su Formule.
    2. Nella sezione Controllo errori fare clic su Ripristina errori ignorati e quindi su OK.
    3. Nella finestra di dialogo Controllo errori fare clic su Riprendi.
Nota   Il ripristino degli errori ignorati comporta il ripristino di tutti gli errori in tutti i fogli di lavoro della cartella di lavoro attiva.
  1. Spostare la finestra di dialogo Controllo errori immediatamente al di sotto della barra della formula.
Barra della formula
  1. Fare clic su uno dei pulsanti di azione nella parte destra della finestra di dialogo. Le opzioni disponibili variano a seconda del tipo di errore.
Nota:
 Se si fa clic su Ignora errore, l'errore viene contrassegnato per essere ignorato ai controlli successivi.
  1. Fare clic su Avanti e quindi continuare fino al completamento del controllo degli errori.

Contrassegnare gli errori comuni delle formule del foglio di lavoro e correggerli direttamente

  1. Fare clic sulla scheda File, su Opzioni e quindi sulla categoria Formule.
  2. In Controllo errori verificare che la casella di controllo Abilita controllo degli errori in background sia selezionata.
  3. Per cambiare il colore del triangolo che indica dove si trova un errore, selezionare il colore desiderato nella casella Indica errori utilizzando questo colore.
  4. Selezionare una cella che contenga un triangolo nell'angolo in alto a sinistra.
  5. Fare clic sul pulsante Controllo errori Icona del pulsante visualizzato accanto alla cella e quindi sull'opzione desiderata. I comandi disponibili variano in base al tipo di errore, descritto nella prima voce.
Se si fa clic su Ignora errore, l'errore viene contrassegnato per essere ignorato ai controlli successivi.
  1. Ripetere i due passaggi precedenti. 


Ricerca personalizzata


Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento:
Scrivi commenti

Random Posts